Keystone
ITALIA
12.07.2017 - 09:470
Aggiornamento : 10:34

Incendi sul Vesuvio, ripresa l'attività di spegnimento

Durante la notte sono stati effettuati presidi fissi nei pressi di ristoranti e abitazioni

NAPOLI - Dalle prime ore di oggi sono riprese le attività di spegnimento dei vasti incendi divampati ieri sul versante del Vesuvio.

In azione Carabinieri Forestali, Vigili del Fuoco, personale della Regione Campania, e circa 100 volontari della Protezione Civile italiana, mentre dall'alto tre Canadair e un elicottero regionale nelle aree di Ottaviano, Trecase e Torre del Greco, colpite ieri duramente dalle fiamme.

Durante la notte sono stati effettuati presidi fissi nei pressi di ristoranti e abitazioni, dopo che ieri, soprattutto nelle prime ore del pomeriggio, si era lavorato per domare le fiamme alimentate dal vento.

Nel pomeriggio di ieri, un vasto incendio ha distrutto la caserma della Guardia forestale di Trecase, dismessa da quattro anni. Nello stesso luogo, l'intervento tempestivo di vigili del fuoco e Carabinieri forestali italiani ha evitato che le fiamme raggiungessero una fabbrica di fuochi pirotecnici. Un aiuto per l'intera giornata di ieri è stato fornito dall'elicottero "Erickson S-64 F" di Pontecagnano in grado di gettare sulle fiamme fino a 9 mila litri di liquido estinguente.

La Protezione civile regionale ha reso noto il dato comparativo degli incendi in Campania tra il 15 giugno ed il 10 luglio del 2016 (158), con quello del 2017 (927).

Tre Canadair e cinque elicotteri al lavoro

Sono tre i Canadair del Dipartimento nazionale della Protezione Civile in azione sul Vesuvio, e cinque gli elicotteri della Protezione civile regionale mentre gli uomini al lavoro tra Ercolano e Ottaviano sono circa 300 tra volontari, personale della Sma Campania, attiva nella prevenzione degli incendi, della Protezione civile e dei Vigili del fuoco.

Al momento - segnala la Protezione civile regionale - la situazione più complessa si registra nella parte bassa della cinta tra Ercolano e Torre del Greco. Si riscontra invece un miglioramento nell'area dell'osservatorio vesuviano che comunque resta presidiata.

E' stata attivata una Sala operativa mobile che, al momento, è nella zona di Ercolano (Napoli) ma è pronta a spostarsi sulla base delle necessità.

Stamattina, un intervento tempestivo è stato effettuato sull'isola d' Ischia, a Barano, in località Cretaio dove la situazione è ora sotto controllo e si interviene con squadre a terra.

Incendi diffusi sono in corso anche in provincia di Salerno, in particolare a San Rufo ed Avellino, dove è ancora critica - segnala la Protezione civile regionale - la situazione a Montoro.


YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-12-06 07:24:17 | 91.208.130.85