Keystone
REGNO UNITO
24.03.2017 - 11:240
Aggiornamento : 12:47

Attacco a Londra: 50 feriti. La quinta vittima è Leslie Rhodes

L'uomo è stato gravemente ferito sul ponte di Westminster. Le cure mediche non sono bastate per salvargli la vita

2 anni fa Il killer si chiamava Adrian Elms prima di radicalizzarsi
2 anni fa L'attentatore, un insegnante di inglese appassionato di body building
2 anni fa Scene di terrore sul ponte: il video fa il giro del mondo

LONDRA - Sono almeno 50 i feriti nell'attentato terroristico di Londra, di cui due persano in gravi condizioni. È il bilancio aggiornato reso pubblico oggi da Scotland Yard.

Il quinto decesso - La quinta persona deceduta è Leslie Rhodes. Il 75enne viveva a Streatham, a sud di Londra. È stato ricoverato in gravi condizioni al King's College Hospital ma le cure non sono bastate, è deceduto giovedì sera. Anche Leslie Rhodes è stato gravemente ferito sul ponte di Westminster.

Altri due arresti - La polizia ha comunicato che sono stati eseguiti altri due significativi arresti. Ora le persone trattenute sono nove, stavano preparando un attentato.

Appello della polizia per informazioni su Masood - Scotland Yard ha lanciato un appello ai cittadini affinché forniscano informazioni su Khalid Masood, l'attentatore di Londra. Gli investigatori stanno infatti cercando di ricostruire la vita del terrorista che avrebbe cambiato numerosi indirizzi.

In particolare l'invito è stato rivolto a vicini ed eventuali conoscenti del 52enne a farsi avanti e dare ogni dettaglio utile in loro possesso.

La famiglia - Secondo una ex vicina di casa «era un bravo ragazzo. Lo vedevo sempre curare il suo giardino. Aveva una moglie, una giovane donna asiatica e un bambino piccolo che andava a scuola». Altre persone parlano di tre figli.

In hotel prima dell'attacco - Un uomo d'affari ha detto di aver incontrato Masood prima dell'attacco alla reception del Preston Park Hotel di Brighton. Ha spiegato che era sorridente e gentile, «nulla faceva presagire quanto accaduto in seguito». Lo riporta Sky News.

1500 agenti armati in più -  È stata rafforzata la presenza di agenti armati in tutto il Regno Unito dopo l'attacco di Londra. Ne dà notizia l'anti-terrorismo di Scotland Yard, secondo cui se ne contano 1500 in più dislocati in particolare nei grandi centri urbani, a partire dalla capitale.

La gran parte dei poliziotti britannici gira disarmata, come lo era Keith Palmer, l'agente di guardia al parlamento ucciso da Khalid Masood.


 

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-10-20 06:13:35 | 91.208.130.86