TURCHIA
04.04.2016 - 21:090
Aggiornamento : 21:41

Hacker forzano un database contenente le informazioni di 50 milioni di cittadini

I dati potrebbero essere utilizzati per furti di identità

ANKARA - Hacker hanno forzato l'accesso ad un database che raccoglie informazioni su circa 50 milioni di cittadini turchi.

Il database, la cui autenticità non è al momento confermata dalla autorità di Ankara, contiene informazioni personali come nomi dei genitori, date di nascita e indirizzi, che potrebbero essere utilizzate per furti di identità e altre violazioni, secondo quanto riferiscono vari media turchi.

Questi dati sono raccolti in un archivio statale e utilizzati, tra l'altro, per fornire servizi pubblici, gestire l'imposizione fiscale e creare liste elettorali. Le informazioni rubate sarebbero state pubblicate attraverso un server ospitato all'estero.

Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-10-15 06:49:30 | 91.208.130.85