Screenshot Guardia di Finanza
ITALIA
03.02.2015 - 10:090
Aggiornamento : 10.01.2018 - 10:20

Trasportano dializzati in auto anziché in ambulanza, due nei guai

La Guardia di Finanza ha sequestrato contanti, mezzi e immobili per oltre 800mila euro

BERGAMO - I finanzieri del Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Bergamo hanno eseguito il sequestro preventivo di conti correnti, immobili ed automezzi per un valore complessivo di oltre 800 mila euro.

Due persone sono state denunciate per truffa aggravata ai danni del servizio sanitario nazionale: si tratta di rappresentanti di due Onlus che si erano aggiudicate il servizio di trasporto dei pazienti nefropatici negli ospedali bergamaschi. Secondo la Guardia di Finanza, i dializzati venivano trasportati in auto o furgone (anche in quattro o cinque alla volta) anziché nelle indispensabili ambulanze. Il rimborso richiesto alla Regione Lombardia, però, era pari a quello dell'uso dell'ambulanza.

L’attività investigativa, durata oltre un anno, ha evidenziato anche i potenziali rischi per la salute dei dializzati trasportati con mezzi sprovvisti delle dotazioni sanitarie minime.

Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-10-17 23:17:56 | 91.208.130.86