keystone-sda.ch (CATI CLADERA)
EUROPA
09.07.2021 - 17:390
Aggiornamento : 17:57

«Non andate in Spagna», il dietrofront francese: «...Se non siete vaccinati»

«La Spagna è una destinazione sicura per i turisti», ha ribadito la Ministra spagnola che si occupa del turismo

Per i tedeschi, invece, la Spagna è ora tutta tra i «Paesi a rischio»

MADRID - La Spagna, con le sue spiagge e località turistiche, è da sempre una meta molto ambita dai turisti europei. Però, in questi giorni, si trova in una situazione delicata.

In primis poiché ieri, il Ministro francese degli affari europei, Clement Beaune, ha sconsigliato ai cittadini francesi di recarsi «in Spagna o in Portogallo» per le vacanze estive. «Meglio restare in Francia, o andare altrove» ha dichiarato.

Secondo lui, alcuni Paesi hanno esagerato un po': «Hanno aperto troppo le porte», per dare una spinta al proprio turismo.

Oggi, invece, durante una conferenza stampa congiunta tra i Ministri degli esteri spagnolo e francese, le autorità francesi hanno fatto un piccolo dietrofront, esortando «i francesi che desiderano trascorrere le loro vacanze in Spagna, o in Portogallo» a farsi vaccinare: «Per andare in vacanza, bisogna vaccinarsi» ha dichiarato il Ministro degli Esteri francese, Jean-Yves le Drian.

La lista nera tedesca
Poi, dal canto suo, la Germania ha agito direttamente con i fatti, inserendo l'intera Spagna - incluse le Canarie e Maiorca - nella lista dei Paesi considerati a rischio, stilata dal Robert Koch Institut (RKI), l'istituto di riferimento per il coronavirus.

Chi rientra dalle aree considerate a rischio, lo ricordiamo, deve compilare digitalmente una dichiarazione e sottostare all'obbligo di quarantena, a meno che non presenti un risultato negativo di un test o la prova di una vaccinazione completa. 

A preoccupare i due Paesi, in particolare, è la diffusione della variante Delta nella penisola iberica. In alcune regioni, come ad esempio Madrid, è infatti già la variante dominante.

«Una destinazione sicura»
«La Spagna è una destinazione sicura per i turisti, anche se i casi di Covid stanno aumentando» ha invece dichiarato oggi la Ministra dell'industria, del commercio e del turismo spagnola, María Reyes Maroto, citando il buon progresso del programma di vaccinazione e il numero di pazienti ospedalizzati, tenuto sotto controllo.

Come riportato dall'agenzia di stampa Reuters, Reyes Maroto ha ribadito che «i Governi non devono lanciare allarmi», e che non va considerata «la situazione epidemiologica» solo sulla base «dell'incidenza cumulativa».

 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Fkevin 2 mesi fa su tio
Ecco. Sempre peggio.... Ma quelli pro vax estremi, potete per favore informarvi? Non solo sulle TV di stato ma ovunque. Oppure guardate tutte le libertà dei professionisti sportivi (tamponi o non tamponi). MotoGP, formula 1, europei ecc..... Ma vedete o avete i paraocchi.. Se fosse una cosa così grave, doveva essere come il 2020 nel mese di marzo. LOOKDOWN. Invece? potevamo andare nei alberghi svizzeri ovunque. Avevamo la libertà. Vi svegliate perfavore. Perché se vi piace un mondo di paura e incerto, allora continuate a viverla di melma
gigios 2 mesi fa su tio
@Fkevin Eeeeeccoooooloooo
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-27 02:17:05 | 91.208.130.85