@newyorknico / Reuters
ULTIME NOTIZIE Dal Mondo
ISRAELE
4 ore
Un'altra serata di scontri in Israele: «È guerra civile»
Nelle città miste si sono registrati pestaggi fra ebrei e arabi. Il presidente: «Fermate questa follia».
BRASILE
6 ore
Bolsonaro e l'idrossiclorochina, una relazione pericolosa
Il sostegno del presidente al suo uso potrebbe essere l'elemento chiave della Commissione parlamentare d'inchiesta
ITALIA
9 ore
Pfizer, l'intervallo di 42 giorni «non inficia minimamente l'efficacia»
L'Italia va avanti con la scelta di allungare il periodo tra prima e seconda dose
ITALIA
10 ore
Ubriaco, ferma il Tir in corsia di sorpasso e si addormenta
Solo il rapido intervento della polizia ha impedito una tragedia sull'autostrada A1 in Toscana
RUSSIA
11 ore
Il killer di Kazan ha confessato
A Ilnaz Galyaviyev, apparso oggi in tribunale e incriminato, era stata diagnosticata una patologia cerebrale.
STATI UNITI
12 ore
Critica Trump: rimossa la presidente dei Repubblicani alla Camera
Lei dopo il voto: «Mi assicurerò che l'ex presidente non possa nemmeno più avvicinarsi allo Studio Ovale».
UNIONE EUROPEA
14 ore
Ema, presto una decisione su Sputnik e Sinovac
L'agenzia ha completate le ispezioni cliniche riguardanti il siero russo. Ora tocca alle pratiche di produzione
SAN MARINO
14 ore
San Marino apre ai turisti del vaccino
La campagna prenderà il via lunedì 17 maggio. La prenotazione sarà gestita attraverso gli hotel
ITALIA
15 ore
Ergastolo per i boss stragisti, ecco perché «è incostituzionale»
La Consulta ha depositato l'ordinanza con cui ha affermato l'incompatibilità della misura ideata da Giovanni Falcone
FOTO
ISRAELE
15 ore
La denuncia di Rivlin: «un pogrom» a Lod
Il presidente israeliano attacca: «Scene imperdonabili»
MONDO
16 ore
«La pandemia poteva essere evitata»
Lo si legge in un rapporto che analizza la risposta iniziale al contagio.
STATI UNITI
06.04.2021 - 06:000
Aggiornamento : 09:42

Nicolas, l'influencer che ha salvato i negozi dalla crisi

Gira per New York e ne racconta le storie sui social. Qualche parola con il film-maker Nicolas Heller

La sua pagina Instagram conta oltre mezzo milione di follower: «Basta condividere un post e raccontare. Le persone hanno voglia di dare una mano. È questo che rende meravigliosa New York».

di Redazione
Manuela Cavalieri e Donatella Mulvoni

NEW YORK - La più bella descrizione gliel'ha fatta il New York Times: «un talent scout» non ufficiale della città di New York, «capace di catturarne lo spirito». E proprio così Nicolas Heller, film-maker e documentarista, è diventato negli ultimi anni molto famoso sui social media per i luoghi e i personaggi che racconta, portando alla luce spesso storie importanti ma non conosciute. Il contesto è sempre la sua New York. «Passo quasi tutta la mia giornata a camminare per le strade di New York e incontro sempre persone straordinarie - ci racconta Nico - Ecco perché mi piace definirmi talent scout. Il talento può esprimersi in diverse forme, ad esempio in una bella storia da raccontare». 

La sua pagina Instagram, @newyorknico, è seguita da oltre 569mila persone, curiose di scoprire insieme a lui l’immensa ricchezza che questa città ancora conserva, nonostante i tempi difficili dovuti alla pandemia da coronavirus. «Quello che vedete sulla mia pagina riguarda tutto ciò che io amo. Raramente faccio dei post che non mi convincono, che raccontano cose che non mi piacciono».

I suoi post variano tantissimo per argomento. Può dar risalto a ristoranti storici che riaprono, a piccoli negozi che fanno fatica a restare nel business; ad esempio ci ha fatto conoscere una libreria ad Harlem in difficoltà. Oppure riguardano gente comune che si racconta seduta sulle scale di casa o i musicisti che si esibiscono all’interno della metropolitana di New York. Ogni post insomma è come una pagina di un libro dedicato a questa città, che tutti dovrebbero leggere se vogliono conoscerla meglio. 

Non è però solo storytelling. Con il suo lavoro, Nicolas Heller è stato davvero capace di aiutare molti esercizi commerciali in difficoltà, piegati dalla crisi sanitaria ed economica. «Sono stato fortunato a poterli aiutare. Avendo mezzo milione di follower è facile: basta condividere un post e raccontare le loro storie. Le persone hanno voglia di dare una mano. È questo che rende meravigliosa New York, tutti siamo pronti ad aiutarci a vicenda in tempi difficili».

 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 

Un post condiviso da Nicolas Heller (@newyorknico)

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-05-13 05:08:23 | 91.208.130.87