Keystone
Didier Reynders.
UNIONE EUROPEA
25.01.2021 - 20:170

L'Unione europea vuole più restrizioni sui viaggi

Tra le novità proposta anche l'istituzione di una "zona rossa scura"

BRUXELLES - L'organo esecutivo dell'Unione Europea ha chiesto agli Stati membri ulteriori restrizioni di viaggio per contrastare la diffusione delle nuove varianti di coronavirus, assicurandosi però di mantenere il passaggio di merci e lavoratori.

In particolare, come riporta l'agenzia stampa AP, la Commissione europea ha esortato i paesi dell'UE a rafforzare i test e gli obblighi di quarantena per i viaggiatori, poiché le mutazioni del virus più trasmissibili minacciano di mettere sotto pressione in maniera allarmante gli ospedali europei. «C'è un urgente bisogno di ridurre il rischio di infezioni legate ai viaggi per diminuire il carico sui sistemi sanitari sovraccarichi» ha detto il Commissario europeo per la giustizia, Didier Reynders.

Tra le nuove misure, che devono comunque ancora essere approvate dagli Stati, c'è anche l'aggiunta di un nuovo colore "rosso scuro" alla mappa settimanale delle infezioni dell'UE. Reynders ha detto che questo nuovo colore evidenzia le aree dove il tasso di nuove infezioni confermate negli ultimi 14 giorni è di 500 o più per 100'000 abitanti. Tra circa 10 e 20 paesi e regioni nell'Ue sarebbero già colorate di "rosso scuro" se il sistema entrasse ora in vigore. 

«Pensiamo che sia necessario che i viaggiatori che arrivano dalle aree rosso scuro si sottopongano a tampone (prima della partenza) e quarantena obbligatori», ha spiegato Reynders.

Comunque, sono già diversi i paesi dell'UE che hanno rafforzato le loro misure: Il Belgio ha introdotto un divieto di tutti i viaggi non essenziali per i suoi residenti fino a marzo, mentre la Francia sta pensando a un nuovo lockdown.

Infine, ribadendo che tutti i viaggi non essenziali sono «fortemente sconsigliati», la commissione ha concluso confermando la necessità di mantenere il funzionamento del mercato unico in modo che i lavoratori e le merci possano continuare ad attraversare i confini senza problemi.

Più di 400'000 cittadini europei, lo ricordiamo, sono già morti a causa del virus da quando la pandemia è giunta in Europa.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Nemes66 1 mese fa su tio
effettivamente dovreste voi politici a ridurre i spostamenti, ciò sarebbe anche un buon esempio... quindi prima di predicare iniziare voi.. il divieto di viaggiare avrebbe dovuto messo in atto già da molto tempo, avremmo avuto situazioni minori di contagi... ma voi non pensate..???? (intendo prima)
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-02-28 08:29:59 | 91.208.130.85