keystone-sda.ch / STF (LUDOVIC MARIN / POOL)
FRANCIA
25.11.2020 - 13:070

La Francia pronta a tassare Google, Amazon e Facebook già da quest'anno

L'Eliseo porta avanti il suo piano per la "web tax" per i colossi digitali malgrado la possibile rappresaglia americana

PARIGI - La Francia dichiara che applicherà la 'web tax' per il 2020 nonostante le minacce di ritorsioni da parte degli Stati Uniti.

In Europa, la Francia del presidente Emmanuel Macron è stato tra i Paesi più determinati per l'affermazione della cosiddetta 'taxe GAFA' (Google, Amazon, Facebook, Apple) che punta a tassare i colossi del web.

A confermare che la tassa sui colossi del web verrà prelevata, come previsto, nel 2020, malgrado la minaccia di rappresaglie Usa su 1,3 miliardi di dollari di prodotti francesi, in particolare, su borse e cosmetici, è stato il ministero francese dell'Economia.

«Le aziende sottoposte a questa tassa hanno ricevuto un avviso di imposizione per il versamento degli acconti 2020», ha riferito la fonte di Parigi, confermando informazioni pubblicate dal Financial Times.

Secondo il quotidiano britannico, Facebook e Amazon «fanno parte di queste aziende». Così facendo, Parigi si espone al rischio di sanzioni americane, in piena transizione tra l'amministrazione di Donald Trump e quella di Joe Biden.

Trump aveva già imposto dazi al 25% sui vini francesi nel quadro del conflitto sugli aiuti di Stato versati ad Airbus e Boeing.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-04-20 02:29:55 | 91.208.130.87