Keystone
STATI UNITI
19.11.2020 - 19:420

Facebook: «Eliminati 12 milioni di post-bufala»

Dal Covid fino alle elezioni presidenziali, l'impegno del social network contro la disinformazione

SAN FRANCISCO - «Tra marzo e ottobre 2020, abbiamo rimosso più di 12 milioni di contenuti su Facebook e Instagram per informazioni errate che potevano portare a danni fisici, come cure false o esagerate», lo ha detto Guy Rosen, vicepresidente di Facebook, in una conference call.

«Durante questo periodo - ha aggiunto - abbiamo anche messo un avviso su circa 167 milioni di contenuti su Facebook, basati su articoli di verifica relativi al coronavirus scritti dai nostri partner di fact-checking. Con il Covid in aumento le informazioni accurate sono più importanti che mai».

Attivissimi anche durante le elezioni - Inoltre «dal primo marzo al giorno delle elezioni, abbiamo rimosso negli Stati Uniti da Facebook e Instagram più di 265'000 contenuti che hanno violato le nostre policy riguardanti l'interferenza al voto. Nello stesso periodo, su Facebook abbiamo reso visibili avvisi su oltre 180 milioni di contenuti che sono stati sottoposti al fact checking di terze parti», ha aggiunto.

Prima dell'estate la piattaforma ha lanciato un Centro informazioni sul voto, visitata da «140 milioni di persone, 33 milioni nel giorno del voto» e «stimiamo - conclude Rosen - di aver aiutato 4,5 milioni di persone a registrarsi per votare quest'anno su Facebook, Instagram e Messenger».

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-05-14 12:42:33 | 91.208.130.87