Archivio Keystone
ULTIME NOTIZIE Dal Mondo
BOSNIA ED ERZEGOVINA
20 min
Due morti in scontri tra migranti a Bihać
Nella località bosniaca si fermano migliaia di persone in marcia lungo la rotta balcanica.
FOTO E VIDEO
GRECIA
41 min
L'Acropoli di Atene brilla di nuova luce
Un nuovo sistema d'illuminazione rischiara il cuore della capitale greca. È a ridotto consumo e intensità variabile.
RUSSIA
1 ora
Navalny: «C'è Putin dietro il mio avvelenamento»
Accuse pesanti nei confronti del presidente russo
MONDO
1 ora
H&M: nel 2021 previste altre chiusure
Dovrebbero essere 250 i negozi coinvolti, il 5% del totale
ITALIA
1 ora
Cinghiali sull'autostrada, auto li investe: due morti e un ferito
L'incidente ha avuto luogo alle 3.40 sul tratto novarese dell'A26
ITALIA
1 ora
Lui 60 anni, lei 16: professore a processo
L'uomo si è innamorato tanto da chiedere il divorzio dalla moglie
SUDAFRICA
2 ore
Dopo sette mesi il Sudafrica riapre i confini
Restano vietati gli ingressi da circa 50 Stati che hanno ancora un alto tasso di contagi
STATI UNITI
2 ore
Purina si espande negli Usa
L'investimento sarà superiore ai 400 milioni di franchi
CANADA
3 ore
Un altro mese con le frontiere chiuse
Il confine terrestre con gli Usa, il più lungo del mondo, resterà sigillato fino al 21 ottobre
STATI UNITI
3 ore
Lo shutdown è stato evitato
Si tornerà a cercare un accordo sui conti dopo il voto di novembre
STATI UNITI
3 ore
American Airlines mette in congedo 19mila dipendenti
Se il Congresso dovesse estendere gli aiuti al settore dell'aviazione il provvedimento verrebbe immediatamente revocato
EUROPA
14.09.2020 - 21:000

L'allarme dell'Oms: «In autunno l'Europa avrà più morti»

L'invito è di assumere comportamenti prudenti, anche evitando il saluto con il gomito

ROMA - Dopo una relativa tregua, almeno in termini di vittime, in autunno la pandemia tornerà a mostrare gli artigli in Europa. Che dovrà prepararsi ad avere più morti. L'allarme, che già serpeggiava in vista della fine dell'estate, è stato confermato dall'Organizzazione mondiale della sanità (Oms) nel giorno in cui ha certificato un record di nuovi contagi nel mondo, 308'000. E ha invitato a comportamenti individuali ancora più prudenti, come evitare anche il saluto con il gomito.

La cosiddetta seconda ondata del Covid investe il Vecchio continente da settimane, con contagi in vertiginoso aumento soprattutto in Spagna e Francia. Sinora, però, il numero delle nuove vittime è rimasto lontano dall'incubo della scorsa primavera. Grazie al fatto che l'età media dei nuovi malati si è abbassata notevolmente, con il virus che ha colpito soprattutto i giovani che non hanno saputo rinunciare a viaggi e movida.

Nei prossimi mesi, tuttavia, si rischia di tornare indietro: «Diventerà più difficile. A ottobre, a novembre, vedremo una mortalità più alta», ha avvertito il responsabile regionale dell'Oms, Hans Kluge, che ha organizzato una riunione di due giorni con i rappresentanti di 50 Paesi per fare il punto sull'emergenza. L'Europa «non è ancora fuori dai guai», gli ha fatto eco il direttore generale Tedros Adhanom Ghebreyesus, descrivendo «una media giornaliera dei nuovi contagi superiore al primo picco di marzo». Motivo in più per tenere alta la guardia, in attesa di un vaccino (che comunque non porrebbe fine alla pandemia, ha sottolineato lo stesso Kluge).

L'invito dell'Oms è di assumere atteggiamenti ancora più responsabili. Ad esempio, evitando anche il saluto con il tocco del gomito, perché «la distanza di sicurezza non viene mantenuta e il virus può essere trasmesso attraverso la pelle». Meglio quindi una mano sul cuore.

Il ritorno degli studenti a scuola costituirà un test importante sull'impatto del Covid in autunno. Nel frattempo, tutti i Paesi valutano o adottano nuove restrizioni ai contatti sociali per non farsi cogliere impreparati.

In Francia, dopo la regione di Bordeaux, anche a Marsiglia, seconda zona ad alta circolazione del virus nel Paese, il prefetto ha stabilito il divieto di riunione di oltre 10 persone nei giardini e sulla spiaggia, limiti alle visite nelle case di cura, limite di 1'000 persone per eventi e spettacoli.

In Inghilterra, Scozia e Galles c'è il tetto di 6 persone al massimo per qualsiasi incontro privato. E il governo ha invitato a «denunciare i vicini» che violano le disposizioni. In Austria la mascherina, già obbligatoria nei supermercati e nei trasporti, lo sarà anche in tutti i negozi ed edifici pubblici. In buona parte della Repubblica Ceca, tra i Paesi più colpiti dalla nuova ondata, i ristoranti e i bar dovranno chiudere da mezzanotte fino alle 6 del mattino. Anche a Praga.

A livello globale i numeri certificano la violenza della pandemia: quasi 29 milioni di casi, 307'930 nelle ultime 24 ore, quasi 20'000 in più rispetto a sabato. La maggior parte dei nuovi contagi è stata registrata nelle Americhe, poi nel Sud-est asiatico e in Europa, che sfiora quota 49'000. Oltre 917'000 le vittime in tutto il mondo, 5'500 in un giorno.

Negli Stati Uniti è stata superata la soglia dei 6 milioni e mezzo di contagi. E anche se in molti Stati si conferma il calo dei nuovi casi iniziato dopo il picco del 16 luglio, nel midwest è ancora emergenza. Non abbastanza da impedire al presidente degli Stati Uniti Donald Trump di tenere un comizio indoor con migliaia di persone in Nevada, in vista delle presidenziali di novembre. Provocando le proteste del governatore democratico Steve Sisolak.

L'India viaggia verso i 5 milioni di contagi e 17 parlamentari sono risultati positivi alla riapertura delle Camere. In Israele tra pochi giorni scatterà un nuovo lockdown: sarà il primo paese a farlo.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-10-01 10:45:43 | 91.208.130.87