Deposit
STATI UNITI
13.07.2020 - 12:290

Si fa assumere come lavapiatti per visitare il marito ricoverato in una casa di cura

Mary Daniel ha colto l'occasione al volo. Non si vedevano da 114 giorni

TALLAHASSEE - Il coronavirus ha messo a dura prova tante persone, e tra queste figurano anche e soprattutto gli ospiti delle case di cura. La malattia ha infatti interrotto tutti i contatti con l'esterno, costringendo amici e parenti ad interagire solo attraverso la tecnologia, quando possibile. 

Ma c'è chi non si è arreso, come Mary Daniel, e la sua storia ha commosso gli Stati Uniti. Da quando il marito era stato ricoverato in una casa di cura in Florida a causa dell'Alzheimer, Mary gli aveva fatto visita ogni giorno, seguendo la stessa routine. Il coronavirus ha però interrotto i contatti diretti tra la coppia, e i due sono rimasti separati per ben 114 giorni. «L'ho lasciato solo all'improvviso. E lui non ha capito perché» ha dichiarato alla CNN. Ma poi Mary ha colto al volo un'occasione: lavorare all'interno della struttura come lavapiatti. 

«Ho detto loro: 'Sarò la migliore lavapiatti che tu abbia mai avuto, perché voglio essere qui, perché ho bisogno di stare con lui'». 

Mary è stata sottoposta al test per il coronavirus, e dopo una breve formazione ha potuto lavorare all'interno della struttura. In questo modo è potuta tornare dal marito. Lo stipendio? Ha dichiarato che intende utilizzarlo per fare un regalo allo staff. 

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-08-08 20:21:40 | 91.208.130.86