Immobili
Veicoli

CINAPechino, il focolaio era partito già un mese fa?

17.06.20 - 17:40
L'esperto del CDC Gao Fu ipotizza che il contagio abbia preso il via già nel mese di maggio
keystone-sda.ch / STF (ROMAN PILIPEY)
Pechino, il focolaio era partito già un mese fa?
L'esperto del CDC Gao Fu ipotizza che il contagio abbia preso il via già nel mese di maggio

PECHINO - Il nuovo focolaio di coronavirus individuato a Pechino, e legato al mercato Xinfadi, potrebbe avere un'origine temporale che torna indietro di alcune settimane.

A sollevare l'ipotesi è il direttore del Centro per il controllo e la prevenzione delle malattie infettive (CDC), Gao Fu, che - riferisce il portale Caixin - ha spiegato come il focolaio potrebbe essere scoppiato già nel mese di maggio scorso.

«È possibile che ci fossero già numerosi casi asintomatici o individui infetti con sintomi lievi». Al momento però è solo una stima e dobbiamo svolgere ulteriori verifiche», ha detto l'esperto del CDC. Il SARS-CoV-2, il virus responsabile del Covid-19, può «restare in incubazione in ambienti bui, umidi e inquinati» e «in seguito contagiare. E credo che questo sia quanto è successo a Pechino», ha precisato.

L'allerta nella capitale cinese è massima. I contagi confermati da giovedì scorso sono 137 e i test sulla popolazione continuano a ritmo serrato. Il potenziale è di circa 400mila test al giorno, con oltre 100mila operatori sanitari messi in campo dalle autorità cinesi.

COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE DAL MONDO