Keystone
REGNO UNITO
08.06.2020 - 10:400

Boris Johnson minaccia i «teppisti» tra i manifestanti

I video degli episodi violenti saranno esaminati e le persone coinvolte saranno identificate

LONDRA - Il Governo Tory britannico punta il dito contro alcune frange «minoritarie» delle decine di migliaia di manifestanti scesi in piazza negli ultimi giorni a Londra e in altre città contro il razzismo sulla scia di quanto accaduto negli Usa a George Floyd.

In un tweet diffuso ieri il premier britannico Boris Johnson ha difeso il diritto di protestare, ma non di «attaccare la polizia» e di «infiltrare la protesta con il teppismo». Johnson fa riferimento agli episodi violenti di attacchi alla polizia e contro statue di personaggi storici.

«È ovvio che piccoli gruppi hanno puntato deliberatamente alla violenza, sullo sfondo di una folla largamente pacifica, e che la polizia ha risposto in modo proporzionato», gli ha fatto eco oggi alla Bbc il viceministro dell'Interno, Kit Malthouse, precisando che ieri sono stati arrestati altri 12 dimostranti e sono rimasti contusi 8 agenti (31 in totale da venerdì).

Malthouse ha aggiunto che i video di chi ha lanciato Molotov o petardi contro poliziotti a cavallo - in seguito ai quali diversi animali si sono imbizzarriti e un'agente donna è finita in ospedale con lesioni serie - saranno esaminati, e altri fermi potranno seguire. Mentre ha definito «illegali» pure «gli atti di vandalismo» contro varie statue: da quella dedicata a Edward Colston, riverito uomo d'affari dell'epoca imperiale, ma trafficante di schiavi, buttata giù a Bristol; a quella di Winston Churchill, imbrattata da un gruppetto a Londra con la scritta «è stato un razzista» di fronte al Parlamento di Westminster.

Il viceministro non ha comunque voluto ipotizzare divieti contro nuovi cortei, pur denunciando i rischi per la salute pubblica che le evidenti violazioni al distanziamento e alle restrizioni dell'emergenza coronavirus stanno comportando.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Tato50 4 mesi fa su tio
Grande Boris !!!!
sedelin 4 mesi fa su tio
i manifestanti sì, i teppisti no!
seo56 4 mesi fa su tio
Teppisti o nullafacenti!
sedelin 4 mesi fa su tio
@seo56 "nullafacenti", la tua parola preferita :-)
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-10-30 00:20:20 | 91.208.130.85