keystone-sda.ch / STF (archivio)
MONDO
20.04.2020 - 14:160
Aggiornamento : 15:12

Il secondo picco spaventa: Johnson difende il lockdown

Gli ultimi aggiornamenti internazionali sulla pandemia di Covid-19

In Germania il governo intende rafforzare il sostegno a favore del servizio sanitario. La Cina incrementa il numero di tamponi quotidiani effettuati nello Hubei.

LONDRA - Boris Johnson «è molto preoccupato di un secondo picco» di contagi da coronavirus nel Regno Unito «laddove le restrizioni fossero rimosse troppo presto».

Lo ha detto oggi una fonte di Downing Street citata dai media, lasciando intendere che la decisione di prorogare il lockdown, presa la settimana scorsa dal governo Tory britannico sotto la presidenza del supplente Dominic Raab e in assenza del premier, reduce dal ricovero in ospedale, è pienamente spalleggiata da Johnson, il quale è tornato a parlare con i suoi ministri nel weekend anche se resta a riposo in convalescenza nella residenza di campagna di Chequers e la data d'un suo ritorno al lavoro non è per ora formalizzata.

GERMANIA - Sicuramente più vicina alla "fase 2" è la Germania, che però punta nel contempo a un rafforzamento del proprio sistema sanitario per rallentare ulteriormente la diffusione del Covid-19. Lo ha reso noto il ministro della Salute Jens Spahn in conferenza stampa. «Bisogna rafforzare il servizio sanitario pubblico in modo veloce» per mantenere il controllo sulla catena dei contagi, ha detto Spahn. Il ministero - ha aggiunto Steffen Seibert, portavoce del governo - «vuole finanziare la formazione di team mobili che dovrebbero sostenere gli uffici sanitari nel seguire la catena dei contatti».

CINA - In Cina, le autorità sanitarie hanno reso disponibili in tutta la provincia centrale dello Hubei, la più gravemente colpita dall'epidemia di COVID-19, i test per il nuovo coronavirus basati sugli acidi nucleici, forniti da 189 diversi laboratori. Lo ha reso noto in conferenza stampa Liu Dongru, vicedirettore della Commissione Sanitaria provinciale. Secondo il funzionario, dal 30 marzo la media giornaliera delle persone sottoposte a tampone ha raggiunto le 54.000, rispetto alle 30.400 precedenti.

SVEZIA - In Svezia il bilancio delle vittime si è appesantito, con 40 nuovi decessi nelle ultime 24 ore, portando il totale a 1.580. I dati sono stati comunicati dal capo degli epidemiologi svedesi Anders Tegnell, lo scienziato dietro la strategia del governo di non applicare un totale lockdown nel Paese. I casi di Covid-19 in Svezia sono 14.777, di cui 1.133 in terapia intensiva dall'inizio della pandemia.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
KilBill65 11 mesi fa su tio
Forse in estate per l'INGHILTERRA….Una miglioria?....Spero per loro!!..(Mia previsione personale).
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-04-11 21:50:55 | 91.208.130.87