keystone-sda.ch (ALEX PLAVEVSKI)
CINA
15.03.2020 - 12:450

Verso la normalità: la paura sono i casi "di ritorno"

I nuovi contagi locali da coronavirus sono al minimo: solo 4 a Wuhan nelle ultime 24 ore

WUHAN - Con i contagi da coronavirus locali ridotti ormai al minimo, la preoccupazione delle autorità cinesi è ora focalizzata sul frenare i cosiddetti casi “di ritorno”, ovvero importati dall’estero, di Covid-19.

Nelle ultime ventiquattro ore, sul territorio cinese sono stati registrati solamente 25 nuovi pazienti positivi, dei quali più di una quindicina provenienti da fuori. I nuovi casi locali legati a Wuhan sono stati solo 4 e dopo quasi due mesi di lockdown totale, il Paese sembra lentamente pronto a un ritorno alla normalità.

La sensazione, come si legge sui media asiatici, è che il peggio della pandemia - che sta ore colpendo duramente l’Europa e ha iniziato a farsi sentire anche negli Stati Uniti - sia finalmente alle spalle. Gli impiegati tornano nei propri uffici, parchi e scuole stanno riaprendo e lo staff medico che ha combattuto in trincea senza sosta negli ultimi 60 giorni può concedersi finalmente un sospiro di sollievo, respirando aria di tregua.

L’allentamento delle restrizioni ha toccato anche la provincia di Hubei - epicentro iniziale del contagio e nido della pandemia- dove gli abitanti isolati all’esterno hanno potuto iniziare a fare ritorno alle proprie case.

In Cina, i casi di contagio da Covid-19 registrati complessivamente dal 23 gennaio è di quasi 81mila, con 3199 decessi e quasi 67mila pazienti guariti.

La mappa della diffusione del coronavirus nel mondo

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-03-03 01:03:54 | 91.208.130.87