Immobili
Veicoli

ITALIACoronavirus arrivato in Italia «diverse settimane» prima del paziente uno

04.03.20 - 17:13
La dimostrazione nelle sequenze genetiche dell'agente patogeno che circola in Lombardia
keystone-sda.ch (Daniel Dal Zennaro)
Coronavirus arrivato in Italia «diverse settimane» prima del paziente uno
La dimostrazione nelle sequenze genetiche dell'agente patogeno che circola in Lombardia
Attualmente in Italia si contano 2706 malati e 107 persone morte. I contagi dall'inizio dell'epidemia hanno superato i 3000.

MILANO - C'è la prima prova che il coronavirus circolava in Italia «diverse settimane» prima che ci fosse la diagnosi del paziente uno di Codogno. È contenuta nelle 3 sequenze genetiche del virus in circolazione in Lombardia, ottenute dal gruppo di Università Statale di Milano e Ospedale Sacco, coordinato da Gianguglielmo Zehender, Claudia Balotta e Massimo Galli.

L'analisi di ulteriori genomi, in corso, potrà fornire stime più precise su ingresso del virus in Italia e possibili vie di diffusione. Ieri, nei laboratori del San Raffaele è stato isolato - da due pazienti ricoverati con infezione respiratoria acuta dallo scorso 29 febbraio - il “ceppo milanese” del nuovo coronavirus.

Attualmente in Italia si contano 2706 malati e 107 persone morte. I pazienti guariti sono 276 mentre quelli in gravi condizioni 295. Nel complesso i contagi dall'inizio dell'epidemia hanno superato la soglia dei 3000.

COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE DAL MONDO