Keystone
FRANCIA
24.02.2020 - 17:130

Asia Bibi chiede asilo politico a Macron

La donna ha rivolto un appello al presidente francese durante un'intervista a RTL

PARIGI - Asia Bibi lancia un appello al presidente francese, Emmanuel Macron, per ottenere l'asilo in Francia.

Intervistata ai microfoni di radio RTL, la donna - cristiana del Pakistan, condannata nel 2010 per blasfemia e poi assolta nel 2018 e rifugiatasi in Canada - ha parlato di un proprio grande desiderio. «Vivere in Francia è un mio grande desiderio», ha dichiarato aggiungendo che le piacerebbe lavorare al fianco di Anne-Isabelle Tollet, la giornalista con cui ha scritto "Enfin libre!".

La donna, diventata un'icona della libertà religiosa, ha inoltre voluto ringraziare l'Unione Europea, per l'impegno profuso nella sua liberazione, e il Canada per averle date «un luogo in cui poter vivere».

La storia - Contadina e madre di cinque figli, Asia Bibi è stata al centro di un'odissea giudiziaria in Pakistan tra il 2010 e il 2018. Il fatto scatenante avviene nel giugno 2009, a seguito di un diverbio con alcune lavoratrici musulmane. Accusata di aver offeso Maometto e denunciata alle autorità pakistane, la Bibi è stata da prima rinchiusa, picchiata e stuprata. Arrestata dopo alcuni giorni, nel novembre del 2010 è stata quindi condannata a morte per blasfemia. Il suo rilascio è avvenuto il 31 ottobre del 2018, data della sua assoluzione.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-09-30 11:31:28 | 91.208.130.89