BREAKING NEWS
Covid-19: Boris Johnson in ospedale per accertamenti
keystone-sda.ch / STF (NEIL HALL)
Manifestanti davanti alla corte
+3
ULTIME NOTIZIE Dal Mondo
REGNO UNITO
18 min
Covid-19: Boris Johnson in ospedale
Il Primo Ministro britannico è risultato positivo al contagio una decina di giorni fa
REGNO UNITO
1 ora
La Regina ai sudditi: «Cambierà tutto, siate forti»
Nel messaggio straordinario la sovrana ha sottolineato che sono tempi di «crescente difficoltà»
IRLANDA
1 ora
Il premier si rimette il camice
Leo Varadkar si è iscritto nuovamente nell'elenco dei medici praticanti per fronteggiare l'emergenza coronavirus
ITALIA
4 ore
«Il numero reale delle vittime è sicuramente più ampio»
A livello nazionale cala il numero dei ricoverati
SVEZIA
4 ore
Coronavirus: Stoccolma ci ripensa?
Il focolaio di Stoccolma preoccupa l'esecutivo che chiede maggiori poteri
STATI UNITI
5 ore
L'ammonimento di Krugman: «Non riaprire subito le attività economiche»
Il premio Nobel ricorda cosa successe nel 1918 durante l'influenza spagnola
AUSTRALIA
5 ore
Scatta l'indagine sulla nave focolaio
Oltre 660 passeggeri sono risultati positivi al Covid-19. Di questi 11 sono morti
STATI UNITI
6 ore
2500 morti in 48 ore negli Usa: «È una Pearl Harbor»
Ritirate le offerte di aiuti di mascherine e forniture avanzate negli scorsi giorni agli alleati Nato
SOMALIA
7 ore
Bimbe di 3 e 4 anni rapite e stuprate
Sono stati compiuti diversi arresti
UCRAINA
7 ore
Brucia la foresta vicino a Chernobyl, timore per le radiazioni
Sono dovuti intervenire più di 100 vigili del fuoco, con due aerei e un elicottero
REGNO UNITO
9 ore
Boris Johson ha la febbre ma «è in buono spirito»
Le ultime informazioni legate al coronavirus dal mondo
REGNO UNITO
24.02.2020 - 12:100

Al via il processo per l'estradizione di Assange

Il fondatore di Wikileaks è accusato di spionaggio dagli Stati Uniti

LONDRA - È iniziato oggi dinanzi alla Corte di Woolwich, alla periferia di Londra, il processo di primo grado sulla controversa richiesta di estradizione negli Stati Uniti di Julian Assange.

Il fondatore di Wikileaks è inseguito da Washington fin dal 2010 a causa della pubblicazione di migliaia di documenti riservati imbarazzanti per le forze armate e la diplomazia americane, a iniziare da quelli sottratti dagli archivi del Pentagono dalla "whistleblower" Chelsea Manning. L'iter della giustizia britannica durerà diversi mesi.

Al momento sono previste cinque udienze, fino al 28 febbraio, e poi la conclusione a maggio. Alla fine ci sarà una sentenza appellabile con una decisione ultima attesa verso fine 2020.

Assange, 48 anni, australiano, è presente all'udienza di oggi: di fronte alla giudice Vanessa Baraitser è apparso vestito di grigio. Folto il pubblico dei sostenitori fuori e dentro l'aula, incluso suo padre John Shipton. La giornata di oggi è riservata all'introduzione dell'avvocato John Lewis, che rappresenta le autorità statunitensi, chiamato a sintetizzare le ragioni della richiesta di estradizione.

Il governo conservatore di Londra ha già fatto sapere di essere pronto a consegnare l'attivista australiano a Washington, malgrado le proteste e le denunce, ma ha bisogno del visto giudiziario. Il fondatore di Wikileaks, arrestato l'anno scorso dopo essersi visto revocare l'asilo che aveva avuto per oltre 6 anni nell'ambasciata ecuadoriana di Londra, è intanto destinato a restare detenuto nel carcere di massima sicurezza di Belmarsh, pur avendo finito di scontare l'unica pena inflittagli nel Regno Unito, nella fattispecie per aver violato nel 2012 i termini della cauzione quando era sotto inchiesta per un'accusa di violenza sessuale avanzata contro di lui in Svezia e poi archiviata.

Additato dagli avversari come un hacker - e negli ultimi anni sospettato pure di rapporti opachi con la Russia - Assange è difeso da numerosi attivisti (ma anche dai vertici dell'opposizione laburista britannica) come vittima di una «persecuzione politica» e contro la libertà d'informazione: contro l'estradizione si sono pronunciati in una petizione oltre 1000 giornalisti di tutto il mondo, Amnesty International e una commissione di esperti Onu dei diritti umani che ne ha denunciato la detenzione protratta come una forma di «tortura».

Sulla stessa lunghezza d'onda alcuni deputati australiani, vari artisti e 117 medici firmatari di un appello pubblicato dal prestigioso Lancet in cui si sottolineano le sue allarmanti condizioni fisiche e psicologiche; mentre il padre, giunto a Londra nei giorni scorsi, ha parlato dell'eventuale consegna di Julian oltreoceano come una «condanna a morte» di fatto.

John McDonnell, cancelliere dello Scacchiere ombra del Labour e braccio destro di Jeremy Corbyn, ha avanzato da parte sua un paragone col caso Dreyfus nella Francia antisemita di fine '800. E ha denunciato il ricorso degli Stati Uniti per la prima volta ad accuse di spionaggio per la diffusione di materiale d'interesse pubblico attraverso giornali e media, per di più nei confronti di un civile straniero, come una vendetta contro le rivelazioni su "crimini di guerra" in Iraq e Afghanistan.

Sul caso pesano infine le accuse recenti di un avvocato di Assange sul presunto baratto che Donald Trump - che lo nega - avrebbe offerto al fondatore di Wikileaks, promettendo la grazia in cambio di una smentita dei sospetti sul cosiddetto Russiagate: cosa che, se avvalorata, metterebbe in dubbio la credibilità del sistema giudiziario Usa sul dossier dell'estradizione.

keystone-sda.ch / STF (NEIL HALL)
Guarda tutte le 7 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
GI 1 mese fa su tio
un Davide con Golia dei tempi moderni.....sinceramente per Davide la vedo molto dura...
sedelin 1 mese fa su tio
prima lo hanno torturato psicologicamente, lo hanno conciato con farmaci e ridotto a un verme per farlo morire lentamente. lo stanno trattando come un criminale perché ha svelato verità scomode e lo vogliono morto in galera: vili assassini!
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-04-05 22:52:29 | 91.208.130.85