keystone-sda.ch / STR (Emrah Gurel)
TURCHIA
21.02.2020 - 11:560

Aereo fuori pista: il secondo pilota avrebbe un tumore al cervello

Potrebbe essere stato un malore a causare l'incidente avvenuto a Istanbul il 5 febbraio

ISTANBUL - Un tumore al cervello: è ciò che è emerso durante le cure al secondo pilota dell'aereo della Pegasus Airlines, uscito fuori pista il 5 febbraio scorso causando la morte di tre persone e il ferimento di 183.

La scoperta riaccende il dibattito sulle possibili cause del sinistro, che potrebbe ora essere ricondotto a un errore umano, dovuto a un possibile malore. Il giovane pilota olandese Ferdinant Pontaag, che non era a conoscenza della situazione, verrà operato settimana prossima.

In un messaggio inviato ad alcuni amici, Pontaag ha infatti confermato che i medici gli hanno diagnosticato un tumore cerebrale. Nello stesso messaggio ha sottolineato anche che è emotivamente sotto shock, e che pensa che non volerà mai più. 

Nel frattempo proseguono le indagini avviate dalla magistratura turca per quanto riguarda le cause dell'incidente. Dopo aver ottenuto la testimonianza di Pondaag - che, come ha riferito l'edizione turca della CNN, a molte domande ha risposto «non ricordo» - le autorità aspettano ora di parlare con il comandante Mahmut Aslan. Colloquio che potrebbe avvenire nei prossimi giorni, a dipendenza del suo stato di salute.


 

 

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-04-07 06:56:47 | 91.208.130.85