Depositphotos
CINA
17.02.2020 - 21:480
Aggiornamento : 18.02.2020 - 09:35

Coronavirus, la Cina inizia a distruggere le banconote 

È una delle strategie intraprese dalla banca centrale cinese per contenere l'epidemia: o disinfettare le monete o eliminarle.

PECHINO - Disinfettare e distruggere il denaro potenzialmente infetto da coronavirus. È questa la decisione presa dalla Banca Popolare Cinese, che sta mettendo in pratica tutti i mezzi necessari per contenere l'epidemia.

Le banche cinesi devono ora disinfettare il loro denaro tramite luce ultravioletta e alte temperature, e conservarlo da 7 a 14 giorni prima di rilasciarlo nuovamente ai clienti. Si tratta di una delle nuove misure per combattere la diffusione del virus annunciate sabato dalla "People's Bank of China". Inoltre, il denaro contante che proviene dalle aree ad alto rischio, come per esempio i mercati o gli ospedali, dovrà essere trattato con cura e rispedito alla banca centrale invece di essere rimesso in circolazione. A quel punto, le banconote considerate più a rischio verranno completamente distrutte invece che disinfettate. 

In ogni caso, non è ancora chiaro quanto possano essere effettivamente "infetti" i contanti. Nonostante i soldi siano considerati decisamente sporchi, il virus dovrebbe morire dopo poche ore sulle superfici. In aggiunta, fortunatamente la maggior parte delle persone non usa contanti nelle città cinesi, vista la diffusione delle app di pagamento mobile. Tuttavia, le autorità locali non vogliono prendere alcun rischio.

Per compensare la perdita di denaro, la banca emetterà del nuovo contante non infetto. Già a gennaio sono infatti stati stanziati 4 miliardi di yuan (circa 570 milioni di franchi) a Wuhan. 

La mappa della diffusione del virus

 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
skypuma 1 anno fa su tio
La paranoia è giustificata se si contano le vittime in relazione al numero di persone guarite abbiamo un 25-30% di mortalità! È tantissimo relazionando la con una normale influenza dove la mortalità si aggira intorno allo 0.2-0.3%! Poi il fatto di usare i raggi UV, l’alta temperatura, disinfettanti e lasciare ancora le banconote per più di 2 settimane in quarantena la dice lunga sull’effettivo resistenza del virus e sul fatto che probabilmente è un virus da laboratorio!
ziopecora 1 anno fa su tio
se vogliono disfarsene li possono mettere in un paio di containers e mandarmeli.
sedelin 1 anno fa su tio
..." Nonostante i soldi siano considerati decisamente sporchi, il virus dovrebbe morire dopo poche ore sulle superfici...." infatti. l'eccesso di zelo che rasenta la paranoia.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-04-19 05:12:40 | 91.208.130.89