Keystone
ITALIA
15.02.2020 - 09:400

Coronavirus, il 17enne bloccato in Cina è tornato in Italia

È atterrato a Pratica di Mare il volo militare con a bordo il il ragazzo di Grado bloccato per due volte a causa della febbre a Wuhan

ROMA - Il diciassettenne italiano più volte bloccato in Cina a causa della febbre è tornato in Italia. Il giovane si trovava a Wuhan, la città considerata l'epicentro del coronavirus.

Il volo dell'Aeronautica Militare italiana sul quale viaggiava il 17enne è atterrato oggi all'aeroporto di Pratica di Mare, nei pressi di Roma. Il ragazzo ha viaggiato in aereo all'interno di una struttura di "alto biocontenimento" e ora è stato trasferito all'istituto per le Malattie infettive Spallanzani di Roma, dove trascorrerà il periodo di quarantena e verrà sottoposto a ulteriori controlli.

Ad accogliere il giovane, oltre alla sua famiglia, c'era il ministro degli Esteri italiano Luigi Di Maio che ha commentato: «Promessa mantenuta», poi ha spiegato che «tutti gli italiani che desideravano partire dalla Cina» lo hanno fatto.

Salgono intanto a oltre 1.500 le vittime legate al coronavirus, dopo che ieri altre 139 persone sono morte nella provincia dello Hubei. Sei i medici deceduti a Wuhan. Primo caso rilevato anche in Africa. E il governo americano ha deciso di evacuare i suoi cittadini in quarantena da giorni sulla Diamond Princess, la nave da crociera bloccata nella baia di Yokohama, in Giappone.

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-02-29 15:05:31 | 91.208.130.86