Archivio Keystone
ITALIA
14.02.2020 - 09:590

Benito Mussolini confermato cittadino onorario di Salò

Lo ha deciso il Consiglio municipale del comune bresciano, con una maggioranza schiacciante

MILANO - Cittadino onorario. Benito Mussolini è stato confermato tale dal Consiglio comunale di Salò, che ieri sera ha approvato con un'ampia maggioranza (14 voti contro 3) il mantenimento dell'onoreficenza che gli è stata attribuita nel 1924, e che resta tuttora in vigore.

Gli unici tre consiglieri che hanno votato a favore della mozione, che chiedeva la revoca della cittadinanza onoraria all'ex Duce, sono stati proprio coloro che l'hanno presentata. Si tratta infatti del gruppo Salò futura, lista civica con l'obbiettivo di avere «una città proiettata al futuro». La gran parte dei consiglieri, tra cui i dodici della maggioranza del sindaco Giampiero Cipani, hanno invece definito la mozione «strumentale e anacronistica», respingendola in massa. Per l'occasione, il municipio è stato blindato dalle forze dell'ordine.

Benito Mussolini (1883-1945), fondatore del fascismo e Presidente del Consiglio ("primo maresciallo dell'impero") dal 1922 al 1943, ha instaurato nel 1943 la Repubblica Sociale Italiana, conosciuta anche come Repubblica di Salò, un regime satellite della Germania nazista per controllare i territori italiani. 

 

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-04-07 07:08:51 | 91.208.130.85