Deposit
ITALIA
12.02.2020 - 13:000

Scritte antisemite davanti a due scuole del Lazio

La ministra dell'Istruzione italiana: «È Vergognoso. Lo considero un attacco alla scuola e al suo ruolo educativo»

ROMA - Frasi antisemite sono apparse stamane di fronte all'ingresso di due scuole a Pomezia, vicino a Roma. Scritte davanti al liceo Pascal e all'istituto Largo Brodolini, recitano "Calpesta l'ebreo" e "Anna Frank brucia" e sono accompagnate da svastiche, croci celtiche e stelle di David. 

«Un atto gravissimo che condanno a nome di tutta l'Amministrazione comunale», ha commentato il sindaco della località del litorale laziale, Adriano Zuccalà. «Vergognoso quello che è successo a Pomezia. Lo considero un attacco alla scuola e al suo ruolo educativo. Sono già in contatto con i dirigenti scolastici. Razzismo e antisemitismo non entreranno mai a scuola», ha dichiarato dal canto suo via twitter la ministra dell'Istruzione italiana, Lucia Azzolina.

Per i rappresentanti degli studenti si tratta di un «preoccupante segnale del diffondersi del razzismo e del sentirsi autorizzati a palesare le intolleranze razziali»: «Il liceo Blaise Pascal si è subito attivato per condannare queste azioni e per cancellare queste scritte turpi che colpiscono nel cuore la casa degli studenti». 


 
 

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-02-25 13:56:28 | 91.208.130.89