Evgeniya Frolkova
Mikhail Shishkin
ULTIME NOTIZIE Dal Mondo
FOTO E VIDEO
ITALIA
3 ore
Dai bar a Piazza del Duomo: è una Milano deserta
Le immagini del capoluogo lombardo, alle prese con la preoccupazione crescente da coronavirus
FRANCIA
3 ore
Gioconda realizzata con cubi di Rubik: venduta per 480'000 euro all'asta
La "Rubik Mona Lisa", realizzata da Invader nel 2005, è stata assemblata mettendo insieme quasi 300 cubi di Rubik
ITALIA
4 ore
Coronavirus: possibile recessione e 2020 in rosso
Gli economisti di banche, istituzioni finanziarie e centri studi stanno lanciando l'allarme
GERMANIA
5 ore
Attacco al carnevale: fra i 7 feriti gravi anche dei bambini
L'aggressore non è noto come estremista. C'è stato un secondo fermo
PAESI BASSI
5 ore
Shoah: le ferrovie olandesi versano 32 milioni di euro per gli ebrei deportati
A beneficiare dei risarcimenti sarebbero tra le 5mila e le seimila persone
STATI UNITI
7 ore
Weinstein colpevole: rischia fino a 25 anni di carcere
La giuria ha confermato lo stupro e l'aggressione sessuale, ma non il comportamento predatorio
ITALIA
8 ore
Coronavirus, la mortalità è «assolutamente contenuta»
Le autorità lombarde hanno segnalato casi di fake news o vere e proprie truffe: «Non fate entrare nessuno».
CINA
8 ore
Picco superato: coronavirus in declino in Cina
La fase massima di diffusione nel Paese asiatico è stata toccata tra il 23 gennaio e il 2 febbraio
FRANCIA
8 ore
Asia Bibi chiede asilo politico a Macron
La donna ha rivolto un appello al presidente francese durante un'intervista a RTL
STATI UNITI
9 ore
È morta Katherine Johnson, portò l'uomo nello spazio
La matematica, informatica e fisica statunitense lavorò per la Nasa
BRASILE/STATI UNITI
9 ore
Sospeso l'embargo sulla carne bovina brasiliana
Autorità sanitarie statunitensi hanno dato il via libera dopo gli ultimi controlli effettuati ad inizio 2020
GERMANIA
10 ore
Auto sulla folla al carnevale: si tratterebbe di un atto intenzionale
Ci sarebbero decine di feriti. Fermato il conducente
ITALIA
10 ore
Coronavirus, i morti sono sei
L'ultima vittima è un 80enne del Lodigiano. La paziente oncologica ricoverata a Brescia è deceduta per altre cause.
NORVEGIA
10 ore
Il fondo sovrano norvegese cerca un nuovo CEO
La nomina arriva in un momento cruciale per il gigantesco Norges Bank Investment Management
ITALIA
11 ore
«Siamo della Croce Rossa», ma è una truffa
Qualcuno si spaccia per un incaricato dell'organizzazione e poter così entrare nelle case delle persone.
MAURITIUS
13 ore
Aereo Alitalia bloccato a Mauritius: lombardi e veneti rimpatriati
La compagnia ne sta disponendo il rientro. Sull'isola sarebbero stati messi in quarantena. Fermato anche un bus a Lione
REGNO UNITO
13 ore
Al via il processo per l'estradizione di Assange
Il fondatore di Wikileaks è accusato di spionaggio dagli Stati Uniti
ITALIA
14 ore
Bagarre tra esperti: «Coronavirus come l’influenza? Una scemenza»
Si scontrano in rete i virologi Maria Rita Gismondo e Roberto Burioni. Le vittime salgono a 6
IRAN
14 ore
Coronavirus: «Almeno 50 morti in Iran». Teheran, però, nega
La notizia è stata diffusa da un'agenzia semi-ufficiale. Il governo: «False notizie legate a malintesi»
CINA
14 ore
Non solo TikTok per ByteDance
È un momento d'oro per la app, ma scommettere su un solo prodotto può rivelarsi rischioso
VIDEO
GIAPPONE
15 ore
Coronavirus: Sony presenta i suoi nuovi smartphone in streaming
L'Xperia 1 II avrebbe dovuto essere lanciato al Mobile World Congress di Barcellona, poi annullato
ITALIA
16 ore
Treni pendolari e metro mezzi vuoti a Milano
Sono i primi effetti delle ordinanze sul Coronavirus
ITALIA / CINA
18 ore
Coronavirus: i casi in Italia sono 152
Sette per ora le province colpite. Numeri ben diversi quelli in Cina dove 150 sono le nuove vittime annunciate solo ieri
ITALIA
19 ore
Effetto coronavirus, l’Amuchina venduta online a peso d’oro
Prodotti introvabili nelle farmacie italiane e prezzi alle stelle in rete. Il Codacons: «Speculazione vergognosa»
RUSSIA / SVIZZERA
17.01.2020 - 06:000
Aggiornamento : 21.01.2020 - 16:12

«A Putin la Svizzera avrebbe solo dovuto mostrare cosa sia la democrazia»

Il leader del Cremlino si appresta a governare ben oltre il 2024. Dal nostro Paese, l'oppositore e scrittore russo Mikhail Shishkin non risparmia critiche a lui e all'Occidente

MOSCA / BERNA - Dopo l'annuncio delle dimissioni del governo russo, giovedì Vladimir Putin ha nominato Mikhail Mishustin nuovo primo ministro. Un passaggio che prelude a cambiamenti costituzionali che spianeranno la strada all'attuale presidente russo, al potere da 20 anni, per continuare a governare oltre il 2024.

Una prospettiva, questa, che - sommata alla ruvidità con cui il regime tratta gli oppositori - lascia perplessi gli osservatori occidentali, nonostante la solida approvazione di cui Putin gode in patria. Ne abbiamo parlato con Mikhail Shishkin*, noto scrittore russo e aspro critico del leader del Cremlino che da oltre 20 anni vive in Svizzera.          

Putin sembra deciso a continuare a governare ben oltre il 2024. Perché questo rappresenterebbe un pericolo per la Russia e il resto del mondo?
Il nostro buon faraone russo sta erigendo la sua piramide, ma non è niente di nuovo per l’Oriente, dove tutti i dittatori puntano a governare per sempre. Nel 21° secolo, però, anche un regime autoritario ha bisogno di una patina di “democrazia”. Così ci viene presentato questo “Hocus pocus” giuridico che permetterà a Putin, come previsto, di rimanere al Cremlino fino alla fine. 

E che cosa significa questo per il suo Paese, secondo lei?
Ogni anno che Putin passa al potere è un anno rubato al futuro della Russia. Il Paese ha bisogno di sviluppo, ma continua invece a intirizzirsi e soffocare come l’Unione Sovietica degli ultimi anni. Più aumenta la pressione interna, più forte sarà l’esplosione. La Federazione Russa è ormai pronta a dare alla luce nuovi Stati nazionali, come successe un tempo all’URSS. Il crollo dell’impero zarista non si arresterà.

Che cosa rimprovera maggiormente a Putin?
Il problema non è solo lui. Lui è solo un attore che interpreta il ruolo dello zar in un casting storico. Ognuno porta con sé un tratto personale quando incarna questo personaggio, ma non può cambiarne il ruolo. Nella storia russa va in scena da secoli lo stesso spettacolo. Non serve cambiare qualcuno, cercare un attore migliore: bisogna cambiare spettacolo. 

Nel 2018 lei ha invitato attraverso i media svizzeri al boicottaggio della Coppa del mondo di calcio in Russia. Invano. Perché è così difficile sviluppare una reale opposizione a Putin dall’estero?
Quando si tratta dei miliardi legati al calcio le questioni morali vengono messe da parte. Avevo invocato anche il boicottaggio dell’Olimpiade “dell’urina” di Sochi, pure inutilmente (il riferimento è allo scandalo degli esami delle urine antidoping truccati, ndr). Una banda criminale ha ormai agguantato il potere e ha preso la popolazione in ostaggio. La solidarietà internazionale non dovrebbe andare ai sequestratori, ma ai sequestrati. A Sochi, però, anche la Svizzera ha reso omaggio al dittatore con la sua House of Switzerland. Il risultato? L’annessione della Crimea, la guerra in Ucraina, 10mila morti.  

Trova che la Svizzera sia troppo accondiscendente con la Russia?
Gli svizzeri si sono rallegrati quando Gorbaciov ha annunciato la Perestrojka, ma che cosa ha fatto la Svizzera per aiutare la giovane democrazia russa a camminare con le proprie gambe? Avrebbe dovuto fare un’unica, semplice cosa: dimostrare, con il proprio esempio, come funziona una democrazia, cos’è uno Stato di diritto. Dopotutto, consiste semplicemente nel seguire le proprie leggi. Niente di più. Le democrazie occidentali, invece, hanno seguito la legge non scritta secondo cui dove iniziano i bei soldi finisce lo Stato di diritto. E quelli che arrivavano dalla Russia erano tanti soldi. Di provenienza criminale, ma in Svizzera sono stati molto graditi. In un vero Stato di diritto si applicherebbero le leggi e sia i criminali russi sia i loro aiutanti e gli aiutanti degli aiutanti dalla Svizzera sarebbero in carcere. La dittatura putiniana è diventata possibile solo grazie al sostegno attivo dell’Occidente “democratico”.

* Mikhail Shishkin

Nato a Mosca nel 1961, Mikhail Shishkin ha lavorato come insegnante, giornalista e traduttore. Dal 1995 vive nella Svizzera tedesca. È l'unico scrittore russo ad aver vinto tre dei più prestigiosi premi letterari nel suo Paese d'origine: il Russkij Booker, il Bol'shaya Kniga ("Grande Libro") e il Bestseller Nazionale. Ha pubblicato diversi romanzi, racconti e saggi in russo e i suoi lavori sono stati tradotti in 30 lingue. In italiano sono apparsi "Capelvenere" (Voland, 2006), "La presa di Izmail" (Voland, 2007) e "Lezione di calligrafia" (Voland, 2009 e 2011).

Commenti
 
fromrussiawith<3 1 mese fa su tio
Discutendo con studenti Russi sulla politica Europea e Svizzera, loro concordano su di un fatto, e cioè che loro sono coscienti dei limiti e problemi del proprio paese, mentre "noi" ci illudiamo di vivere in un mondo "democratico e giusto". Bisogna chiederci per esempio perché molti Svizzeri hanno molta paura ad esporre la corruzione nelle proprie aziende, perché il governo Svizzero è restio nel sostenere i whistleblowers, perché i media svizzeri propongono un'informazione fortemente asimmetrica che sostiene in particolare la narrativa "progressista" e gli interessi economici a scapito della verità. Fossedal reputava la democrazia diretta valida solo se il popolo fosse ben informato. Non è per niente il caso della Svizzera odierna...
Bayron 1 mese fa su tio
Meglio 100 Trump al potere che un solo dittatore come Putin!
miba 1 mese fa su tio
@Bayron Ma perché non raccogli i fondi per fargli un bel sanruario? O in via subordinata poi sempre andare al WEF di Davos, chissà... magari riesci a levargli anche i piedi :):):)
miba 1 mese fa su tio
@miba Opsss...leccargli... Vedi? Anche il correttore automatico parlando del paranoico sbaglia
Bayron 1 mese fa su tio
@miba Brutta bestia l’invidia e l’ignoranza
miba 1 mese fa su tio
Mah....sommando tutto il paranoico Trump è ben peggio...
Bayron 1 mese fa su tio
@miba Ma vai a vivere in Siberia!!
miba 1 mese fa su tio
@Bayron Bello! Ci sono tante cose da vedere. Sempre meglio che Guantanamo, la tua meta ideale delle vacanze ai Caraibi... O più semplicemente emigra negli USA, magari in un bel Bronx :):)
Bayron 1 mese fa su tio
@miba Che pena....
Mattiatr 1 mese fa su tio
Il popolo russo si è ampie volte dimostrato rivoltoso quando qualcosa non gli va bene. Quindi se Putin fosse un dittatore così tremendo come molti qua dicono non sarebbe già stato rimosso? Ho visto diverse riprese dalla Russia, diciamo che non sembrava proprio una nazione totalitaria in quasi in guerra civile come la disegnano nei telegiornali. Diciamo che con la stessa modalità di scrittura la Francia dovrebbe esser messa peggio, già che se filmi solo le proteste è normale che sembri una dittatura.
Tato50 1 mese fa su tio
@Mattiatr Se andiamo avanti così la Russia saremo noi e gli attuali dissidenti si rifugeranno a Mosca ;-))
Meno 1 mese fa su tio
@Mattiatr Dimentici che gli oppositori (che normalmente fanno da leader per i movimenti popolari e/o di protesta) finiscono esiliati se gli va bene, in prigione o nel peggiore dei casi finiscono ammazzati. Aggiungici i media controllati, il culto della personalità (dimmi in quali altri paesi il presidente fa i calendari...). Per chiudere il cerchio considera i poteri di Putin, paragonabili quasi a quelli di un despota... Diciamo che rivoltarsi ai tempi degli zar era sicuramente più semplice rispetto oggi...
Mattiatr 1 mese fa su tio
@Meno In Spagna cosa hanno fatto agli indipendentisti catalani? Galera. I media controllati ci sono pure da noi, oppure affermi che le informazioni ci giungono come tali (quando arrivano) ed imparziali? I calendari vengono fatti dalle persone con fama, perché i suoi sarebbero peggiori dei nostri con le donne biotte o le motoseghe? Diciamo che come tutto dipende da chi ti racconta e come lo fa.
Meno 1 mese fa su tio
@Mattiatr Scusami, non avevo capito che si parlava della Spagna, se vuoi parliamo anche del Venezuela, della Cina e tanti altri paesi che purtroppo hanno parecchio a livello di diritti garantiti e democrazia... Hai ragione su quello che dici dei media, la differenza è che da noi i media sono comunque indipendenti (proprietari diversi) mentre in Russia sono riconducibili tutti alla cerchia di Putin e chi non è allineato infatti va in esilio per salvarsi la vita. Se per te questa è una differenza trascurabile... Insomma stai negando che in Russia c'è il culto della personalità per un pseudo presidente che detiene un potere esagerato da ormai più di 20 anni? Ti prego davvero, fammi un'altro esempio di democrazia dove un presidente in carica da 21 anni (prima come primo ministro e poi presidente a vita) gli fanno il calendario. Davvero ti prego, portami un caso analogo..la cosa piuttosto mi ricorda il culto della personalità di Stalin, Mao e altri dittatori ancora. Ma puoi continuare a chiudere bene gli occhi davanti a queste evidenze.
Mattiatr 1 mese fa su tio
@Meno Non sono un fan di Putin, anzi, il mio interesse verso i paesi esteri è relativamente limitato. Faccio solo notare che qualcosa non mi quadra. Difatti vorrei osservare che i poteri di Putin non li ho citati perché non li conosco e no mi sento in grado di poterli definire con chiarezza. Ho portato la Spagna perché rientra nel nostro immaginario collettivo delle nazioni civili e democratiche. Il culto della persona esiste anche nella nostra regione, ed in maniera più pericolosa. Esempi? I vari papi prima di Francesco, Salvini in maniera molto ridotta (come lo difendono a spada tratta) eccetera.
Mattiatr 1 mese fa su tio
@Mattiatr Per quanto riguarda il potere da decenni ti ricordo che in Svizzera ci sono gli stessi partiti da molti più decenni di Putin. Te sai con chiarezza come funzionano le dinamiche interne e i finanziamenti di tutti le forze politiche della banca mondiale, dove risiedono quantità di fondi provenienti da tutto il mondo? (la parentesi serviva a far capire che non siamo solo la piccola Svizzera). Inoltre l'assenza di interventi da parte di tutto il mondo mi fa presupporre che Putin non ha riattivato i Gulag, quindi paragonarlo a Stalin non penso sia molto sensato. Inoltre lo spionaggio straniero e tutte le varie repressioni (mi riferisco ad esempio all'avvelenamento di ex spie di qualche anno fa) sono state fatte pure dagli Stati Uniti. Non mi pare che Assange di Wikileaks se la passi molto bene, mi pare che pure lui sia in esilio (o l'avevano arrestato?), malgrado non sia russo. Diciamo che demonizzare uno stato per cose criminali che fanno pure i nostri ''tempi della democrazia'' non ha molto senso. Ricordo che i russi non sono come gli italiani che subiscono in silenzio, loro si sono già ribellati e sono pronto a scommettere che lo rifaranno se necessario.
MIM 1 mese fa su tio
Che vada a fare la morale a qualcun altro, visto che dovrebbe soltanto ringraziare il nostro paese.
Glaucio Barbarossa 1 mese fa su fb
La Merkel va avanti da 15anni.
patrick28 1 mese fa su tio
Putin dittatore. Basta !
Tato50 1 mese fa su tio
@patrick28 La Sommaruga è peggio ;-))
Bayron 1 mese fa su tio
@patrick28 Dittatore, criminale e corrotto
Igor Furger 1 mese fa su fb
non raccontate balle finitela di raccontare menzogne.
Roberto R L Facchinetti 1 mese fa su fb
Avercelo un Putin noi 💪...invece 😢
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-02-25 01:55:13 | 91.208.130.87