keystone-sda.ch / STF (Andrea Comas)
+ 8
ULTIME NOTIZIE Dal Mondo
GERMANIA
34 min
Scuolabus finisce fuori strada, morti due bambini
Feriti gli altri studenti delle elementari e il conducente. Forse il ghiaccio all'origine dell'incidente
CINA
1 ora
«Il misterioso coronavirus arriva da un serpente»
La tesi di un team di ricerca non fa l'unanimità nella comunità scientifica. Il picco dell'epidemia potrebbe arrivare a marzo
NUOVA ZELANDA
1 ora
Confermata la morte dei due dispersi a White Island
Il bilancio delle vittime dell'esplosione del vulcano Whakaari sale così a 20
FOTO
SPAGNA
4 ore
La tempesta Gloria fa 7 morti, allerta in Francia
Due fiumi sono già esondati e 1500 persone sono state evacuate
AUSTRALIA
4 ore
Precipita aereo antincendio, tre morti
Le vittime sono cittadini statunitensi impegnati nelle operazioni di spegnimento dei roghi nel Nuovo Galles del Sud
CANADA
4 ore
Multa di 196,5 milioni di dollari a Volkswagen
Un tribunale di Toronto si è espresso contro il colosso automobilistico tedesco sul caso Dieselgate
FOTO
STATI UNITI
5 ore
Sparatoria a Seattle, un morto e sette feriti
Il presunto autore è ricercato dalla polizia
AUSTRALIA
5 ore
Australiani senza pace. Prima gli incendi, poi la pioggia, ora i ragni
La situazione meteo degli ultimi giorni ha creato le condizioni ideali per il proliferare dei ragni dei cunicoli, fra i più velenosi al mondo. Gli esperti invitano alla prudenza
CINA
14 ore
Da Wuhan non si parte più
Bloccati treni e aerei per contrastare la diffusione dell'epidemia di coronavirus
REGNO UNITO
15 ore
Brexit: sì finale del Parlamento all'accordo
È così stata aperta definitivamente la via all'uscita del paese dall'Unione europea
STATI UNITI
16 ore
Tesla supera Volkswagen: ora vale più di cento miliardi di dollari
La casa automobilistica di Elon Musk è seconda al mondo per valore, dopo Toyota
ITALIA
16 ore
Liliana Segre dice addio agli studenti
Per questioni di età, non andrà più nelle scuole. Ma il figlio assicura: «Continuerà a testimoniare la sua esperienza»
CINA
16 ore
Xi Jinping sul coronavirus: «Siamo impegnati in severe misure di controllo»
Il presidente cinese lo ha assicurato all'omologo francese Emmanuel Macron nel corso di una telefonata
ITALIA
17 ore
Di Maio si dimette dalla guida dell'M5S: «Ho portato a termine il mio compito»
In un discorso a Roma, il capo politico del movimento ha confermato la sua scelta di fare un passo indietro
STATI UNITI
18 ore
In Florida le iguane cadono dagli alberi
Colpa del freddo: non è la prima volta e le autorità consigliano alla popolazione cosa fare
ITALIA
20 ore
Venezia e l'acqua alta: Mose in funzione a partire dal 30 giugno
A ipotizzarlo sono i commissari del Consorzio Venezia Nuova. Le paratoie potrebbero scattare con maree superiori ai 140 cm, come quelle che hanno allagato la città in novembre
SPAGNA
06.12.2019 - 19:510
Aggiornamento : 20:53

«Un anno di scioperi, ma nulla è cambiato»

È una Greta Thunberg delusa ma non rassegnata quella che ha parlato da Madrid, dove è in corso la Conferenza sul Clima: «Non c'è una soluzione sostenibile»

di Redazione
ats ans

MADRID - «Stiamo scioperando da un anno ma chi governa ignora ancora la crisi climatica» e «non c'è una soluzione sostenibile». Delusa ma non rassegnata, Greta Thunberg parla alla stampa, dopo essere arrivata a Madrid dove è in corso la Conferenza sul clima. Nove ore di viaggio in treno da Lisbona. «Andiamo avanti con la nostra azione», avverte seria auspicando «sinceramente che dalla Cop25 venga fuori qualcosa di concreto».

Attesa in stazione da uno sciame di giornalisti, telecamere e microfoni da tutto il mondo, la giovane attivista svedese - che è accompagnata dal padre - scortata dalla polizia è scesa con sotto braccio il cartello con la scritta "Sciopero per il clima" che porta sempre con sè: dalle manifestazioni solitarie del venerdì cominciate nell'agosto 2018 davanti al parlamento svedese a quelle assieme al movimento di giovani di tutto il mondo da lei ispirati Fridays for future. Ironica, ha twittato ai suoi oltre tre milioni di follower di essere arrivata in Spagna aggiungendo ironicamente: «Credo che nessuno mi abbia vista».

C'è stato anche chi ha avuto da ridire su questo viaggio che non sarebbe stato "a zero emissioni", come invece fatto in barca a vela per raggiungere gli Usa e tornare, in quanto per 200 chilometri la locomotiva sarebbe stata a diesel.

Greta ha fatto prima un salto nel quartiere fieristico che ospita la Conferenza delle parti dell'Onu sui cambiamenti climatici (Cop) che si conclude il 13 dicembre e dove si è festeggiato lo "Young and Future Generations Day", un tema molto sentito quest'anno vista la mobilitazione dei ragazzi sul tema del clima. Dopo, la conferenza stampa nel centro sociale e culturale "La Casa Encendida" assieme ad altri tre attivisti sul palco dove ha catalizzato l'attenzione (tanto che Greta ha chiesto ai giornalisti di non fare domande solo a lei). Nel tardo pomeriggio si è unita ai giovani alla stazione Achoa per la "marcia del venerdì" sul clima.

Greta è ormai un simbolo globale ed è tra i personaggi più gettonati anche sull'app per incontri amorosi Tinder, dove è sbarcata in massa la Generazione Z. I ragazzi sotto i 25 anni sono la maggioranza sulla piattaforma dove mostrano una notevole attenzione alle tematiche green.

Alla Cop c'è molta attesa per il suo intervento, che sembra in agenda lunedì nell'ambito di un evento dell'Unesco. Nel settembre scorso, Greta e altri 15 ragazzi provenienti da 12 Stati del mondo hanno presentato uno storico reclamo al Comitato Onu sui Diritti dell'Infanzia per protestare contro l'inazione dei governi di fronte alla crisi del clima sostenendo che il fallimento degli Stati nell'affrontare la crisi costituisca una violazione dei diritti dei bambini e degli adolescenti.

Obiettivo è incoraggiare un'azione urgente per ridurre il riscaldamento globale e mitigare l'impatto della crisi climatica. Come in altre occasioni, dalla Cop 24 in Polonia al summit sul clima del settembre scorso all'Onu, la sedicenne con la sindrome di Asperger dovrebbe nuovamente scuotere i 196 Paesi partecipanti chiedendo un'azione urgente.

Si sta intanto concludendo la prima settimana di negoziazioni in cui gli sherpa cercano punti di accordo sui vari dossier per preparare i documenti da sottoporre nella seconda settimana ai ministri e capi di stato o di governo affinchè arrivino a un'intesa.

I nodi principali del negoziato iniziano ad emergere con le prime divergenze importanti sul tema del "Loss&Damage" cioè le perdite e i danni subiti dai Paesi più poveri che chiedono contributi a quelli ricchi mentre proseguono i negoziati informali sui meccanismi di mercato (previsti dall'articolo 6 dell'Accordo di Parigi del 2015) in modo da evitare il "doppio conteggio" delle riduzioni di emissioni di gas serra. C'è poi il tema della trasparenza.

Madrid affollata per Fridays for future - «Madrid affollata dalla manifestazione per la #COP25. Non vogliamo girare le spalle ai leader che ci stanno rubando il futuro ignorando la crisi climatica. Il movimento per la giustizia climatica è più grande e più vicina che mai! Siamo inarrestabili». È un tweet (vedi sotto) di Fridays for future Germany rilanciato da Greta Thunberg nel quale si vede un breve video che ritrae una folla di giovani che manifesta per il clima.

keystone-sda.ch (KIKO HUESCA)
Guarda tutte le 12 immagini
Commenti
 
seo56 1 mese fa su tio
Non la sopporto più!!
Bayron 1 mese fa su tio
Che palle sta bamboccia! Lei, i falsi ecologisti e le sardine hanno proprio rotto..
Dioneus 1 mese fa su tio
@Bayron Eccomi caro :) mi piace vederti rosicare, intensificheremo gli sforzi ;)
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-01-23 11:54:01 | 91.208.130.89