Keystone
REGNO UNITO
15.10.2019 - 18:390

Brexit: Sturgeon rilancia l'indipendenza scozzese

Per la prima ministra scozzese, restare nel Regno Unito è ormai «insostenibile»

LONDRA - Lo Scottish National Party (Snp) rilancia la sua battaglia per l'indipendenza della Scozia da Londra sullo sfondo della Brexit. Lo conferma la leader della formazione indipendentista e first minister del governo locale di Edimburgo, Nicola Sturgeon, nel discorso congressuale della conferenza annuale di partito chiusasi oggi ad Aberdeen.

Sturgeon denuncia senza mezzi termini «il populismo in stile Donald Trump» del governo Tory di Boris Johnson e la sua linea sulla Brexit, non senza puntare il dito anche sulle «promesse mancate» di Labour e Liberaldemocratici rispetto alle istanze secessioniste riproposte dal parlamento scozzese.

In vista delle elezioni anticipate britanniche spiega poi che l'Snp intende presentarsi con un messaggio chiave: contro la Brexit, destinata nelle sue parole a danneggiare l'intero Regno, deal o no deal, ma sopratutto in favore di un secondo referendum per l'indipendenza scozzese. Restare nel Regno Unito, conclude, è ormai «insostenibile».
 
 

Commenti
 
Galium 1 mese fa su tio
La Regina politicamente non conta nulla. Tanto è vero che è stata costretta ad avallare la decisione di Johnson (poi annullata) di chiudere il parlamento per circa un mese. Anche per questo il legame tra popolo e corona è sempre più flebile. Quanto alla Scozia sono in molti a prevederne la secessione qualora, come probabile, la brexit avrà conseguenze disastrose.
MIM 1 mese fa su tio
@Galium Politicamente non ha potere, ma l'impatto sulla popolazione è innegabile. Dio salvi la Regina non l'abbiamo inventata noi.
Zico 1 mese fa su tio
"Una delle priorità del mio governo sarà quella di assicurare l'uscita dall'Unione europea del Regno Unito il prossimo 31 ottobre. Il governo intenderà lavorare per una nuova partnership con l'Unione europea sulle base del libero commercio e della pacifica collaborazione", ha scandito. spero sia chiaro per i pro UE, sono parole della regina che in GB è praticamente come quella del papa
MIM 1 mese fa su tio
Intanto ieri la regina (strano non se ne parla sui portali pro-UE) ha fatto un discorso: brexit entro il 31.10 il regno unito sarà fuori da questa UE. E' una frase importante che arriva nel cuore dei veri cittadini inglesi. Brexit ormai sarà realtà; l'hanno capito anche a Bruxelles, che invece di continuare a minacciare, oggi stanno guardando avanti e cercheranno di salvare il salvabile senza ricatti. In altre parole l'amata regina ha benedetto Brexit. Queste notizie sugli scozzesi, sono un palliativo. La Scozia negozierà con la GB dopo Brexit. Una cosa alla volta, ma prevedo una sconfitta ulteriore per l'UE.
Dioneus 1 mese fa su tio
Forza popolo scozzese!
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-12-09 05:32:25 | 91.208.130.89