keystone-sda.ch/STF (Vincent Thian)
HONG KONG
07.10.2019 - 16:100

Al via il primo processo a due manifestanti con il volto dissimulato

Si tratta di uno studente 18enne e di una disoccupata di 38 anni, hanno entrambi infranto il divieto introdotto sabato scorso

HONG KONG - Un tribunale di Hong Kong ha avviato il primo processo contro due persone accusate di aver violato la legge anti-maschere entrata in vigore sabato scorso.

Gli imputati sono uno studente di 18 anni della City University di Hong Kong e una donna di 38 anni: oltre all'accusa di avere violato la legge anti-maschere, dovranno rispondere della loro presenza ad assembramenti non autorizzati. Nessuno dei due ha fornito giustificazioni ragionevoli - secondo le autorità - per aver indossato le maschere al momento dell'arresto la mattina di sabato scorso.

Lo studente è stato rilasciato dietro una cauzione di 300 dollari di Hong Kong (circa 38 dollari statunitensi), mentre la donna - che è disoccupata - dietro una cauzione di 1'000 dollari di Hong Kong.

Le condizioni per il rilascio prevedono il rispetto del coprifuoco, il divieto di lasciare Hong Kong e controlli settimanali da parte della polizia. Il tribunale ha aggiornato il processo al 18 novembre.

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-11-14 18:42:07 | 91.208.130.86