Keystone
REGNO UNITO
03.10.2019 - 11:040

Brexit: Johnson convoca il governo e difende il suo piano ai Comuni

La tesi: i controlli doganali sparsi che prevede sono compatibili con il rispetto dell'accordo del Venerdì Santo

LONDRA - Il premier britannico Boris Johnson ha riunito stamattina il governo per stabilire le prossime mosse dopo la presentazione, ieri, della sue proposte formali all'Ue per un accordo di divorzio depurato dalla clausola vincolante del backstop a garanzia di un confine aperto post Brexit fra Irlanda del Nord e Irlanda.

In giornata è previsto anche che Johnson difenda il suo piano dalle critiche dei deputati di opposizione in uno statement ai Comuni e avvii un giro di consultazioni telefoniche con leader di Paesi Ue.

Intervistato oggi dall'Itv, il ministro per la Brexit, Stephen Barclay, ha sottolineato come i controlli doganali sparsi previsti dal piano a una certa distanza dalla frontiera irlandese siano compatibili con il rispetto dello storico accordo di pace del Venerdì Santo 1998 che impone un confine senza barriere in Irlanda. Già oggi, ha notato, vi sono norme che regolano le differenze di valuta e di tasse fra Dublino (che adotta l'euro) e Belfast (che ha la sterlina), ma questo non comporta l'esistenza di «infrastrutture di confine».
 
 

Commenti
 
klich69 1 mese fa su tio
Ai mollascioni ue da fastidio uno con gli attributi, visto in italia come hanno montato un governicchio saturo di tasse.
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-11-18 11:18:24 | 91.208.130.89