Keystone
Lo scalo è tornato alle proprie attività dopo due giorni di blocco causati dai manifestanti.
CINA
14.08.2019 - 07:270
Aggiornamento : 09:33

Hong Kong torna a volare dopo gli scontri

I terminal sono stati ripuliti. Ieri le forze dell'ordine hanno arrestato cinque persone. La Cina condanna: «In aeroporto azioni da terroristi»

HONG KONG - L'aeroporto internazionale di Hong Kong è tornato alle normali operazioni nelle prime ore di oggi dopo gli scontri tra dimostranti e polizia che avevano bloccato lo scalo per il secondo giorno consecutivo.

Lo riferisce la Cnn, secondo cui i terminal sono stati ripuliti e i graffiti dei manifestanti sono stati cancellati. Durante le manifestazioni di ieri cinque persone sono state arrestate e due agenti sono rimasti feriti, riferisce la polizia locale.

In un comunicato diffuso nelle prime ore di oggi, la polizia ha condannato le azioni dei manifestanti definendole «atti violenti e radicali». I dimostranti, prosegue la nota, hanno «trattenuto, molestato e assalito un visitatore e un giornalista, infliggendo loro danni fisici e mentali».

La condanna cinese: «Azioni da terroristi» - La Cina ha condannato con forza le proteste pro-democrazia degli ultimi due giorni all'aeroporto di Hong Kong, definendo «azione da terroristi» l'attacco subito da due cittadini cinesi che sono stati malmenati dai dimostranti.

L'Ufficio per gli affari di Hong Kong e Macao, che fa capo al governo di Pechino, ha espresso «la più forte condanna di queste azioni da terroristi» definendo inoltre i due uomini feriti «patrioti della Cina continentale».

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-12-08 19:03:47 | 91.208.130.87