keystone-sda.ch/STR (Rafael Yaghobzadeh)
Associazione ambientalista sporge denuncia contro le emissioni di piombo dopo l'incendio di Notre-Dame.
ULTIME NOTIZIE Dal Mondo
ITALIA
8 ore
Nasconde l'Hiv e contagia quattro donne: morta l'ex compagna
PARAGUAY
9 ore
Bruciano le foreste del Paraguay, il Wwf: «È emergenza nazionale»
SVIZZERA
9 ore
La Banca dei regolamenti internazionali sta “torchiando” la criptovaluta di Facebook
LUSSEMBURGO
10 ore
Brexit: «Una nuova estensione solo se ha uno scopo»
STATI UNITI
10 ore
Tour di Michelle Obama: biglietti fino a 4'200 dollari
FRANCIA
11 ore
L'ambiente diventa la prima preoccupazione dei francesi
TUNISIA
11 ore
Presidenziali tunisine: possibile ballottaggio Saied-Karoui
COREA DEL NORD
11 ore
Kim ha scritto una lettera a Trump
IRAN
12 ore
Teheran sequestra una nave emiratina nello Stretto di Hormuz
UNIONE EUROPEA
12 ore
Johnson: «Non chiederò un'estensione, la Brexit resta il 31 ottobre»
STATI UNITI
12 ore
L'attacco ai pozzi sauditi? Arrivava dall'Iran o dall'Iraq, lo dimostrerebbero delle foto
PARIGI
15 ore
Edward Snowden: «La prego Macron mi conceda l'asilo"
ROMA
15 ore
Estorsioni e violenze, arrestati i capi ultrà della Juve
TELEFONIA
15 ore
Ma quale tramonto per Apple, la domanda di iPhone è superiore alle attese
FRANCIA / SIRIA
15 ore
Le famiglie dei jihadisti francesi accusano Parigi di omissione di soccorso
FRANCIA
29.07.2019 - 14:350

Notre-Dame, una denuncia per le emissioni di piombo

L'associazione Robin des Bois accusa le autorità di aver reagito in ritardo e in assenza di trasparenza

PARIGI - Un'associazione francese per la difesa dell'Ambiente ha sporto denuncia contro ignoti a causa delle emissioni di piombo causate dall'incendio del 15 aprile scorso della cattedrale di Notre-Dame a Parigi, accusando le autorità di aver reagito in ritardo e in assenza di trasparenza.

«Le autorità competenti, diocesi inclusa (...) hanno omesso di portare soccorso alle popolazioni permanenti, temporanee e ai lavoratori e gli hanno lasciati subire le ricadute tossiche» dell'incendio, denuncia l'associazione Robin des Bois, secondo cui le autorità francesi avrebbero dovuto «assumere misure immediate di confinamento della popolazione residente e dei lavoratori», «impedire gli assembramenti in prossimità dell'incendio", «imporre un allontanamento e un confinamento delle popolazioni», «diffondere raccomandazioni sanitarie immediatamente dopo il sinistro o comunque in tempi ragionevoli, vale a dire 24/48 ore dopo».

Robin des Bois punta il dito, in particolare, contro il comune di Parigi, il ministero francese della Cultura, l'Agenzia regionale di Salute (Ars), la prefettura di Polizia di Parigi e dell'Ile-de-France. Venerdì scorso, l'Ispettorato del Lavoro ha imposto lo stop del cantiere di Notre-Dame per «qualche giorno», il tempo che le imprese impegnate sul posto applichino le norme in vigore contro il rischio di contaminazione al piombo dei lavoratori presenti sul posto. Inoltre, due scuole del quartiere, che in questo periodo accoglievano circa 180 bambini per attività ricreative estive, sono state chiuse giovedì scorso per «precauzione», dopo l'elevata concentrazione di piombo riscontrata sul posto.

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-09-17 03:22:30 | 91.208.130.87