Deposit
FRANCIA
24.07.2019 - 10:560

Francia verso la procreazione assistita per tutte le donne

Potranno accedervi anche single e coppie lesbiche. Parere contrario, invece, sulla legalizzare dell'"utero in affitto"

PARIGI - A oltre due anni dall'elezione di Emmanuel Macron a presidente, la Francia avvia il cantiere della Procreazione medicalmente assistita per tutte le donne, una delle grandi promesse dell'attuale presidente.

Il progetto di estensione della cosiddetta 'Pma' (Procreazione medicalmente assistita) a tutte le donne, incluso le coppie lesbiche e le donne single, viene presentato oggi in Consiglio dei ministri a Parigi, l'ultimo prima della pausa estiva, per poi passare al vaglio dell'Assemblea Nazionale dopo le vacanze.

Lo scorso settembre, il comitato etico francese aveva dato il proprio via libera al progetto di legge sulla Pma per tutte le donne. Parere contrario, invece, rispetto all'ipotesi di legalizzare la gestazione per conto di altri (Gpa), cioè il cosiddetto 'utero in affitto'.

L'estensione della Pma a tutte le donne è inclusa in un più vasto progetto di legge sulla bioetica, chiamato ad aggiornare e sostituire una legge già esistente del 2011.

Il pacchetto legislativo presentato oggi in Consiglio dei ministri è in mano ai ministri della Salute Agnès Buzyn, della Giustizia, Nicole Belloubet e della Ricerca Frédérique Vidal. 32 articoli in tutto, che oltre alla Pma, affrontano numerose questioni strettamente mediche, dalla ricerca sull'embrione fino ai test genetici.
 
 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
valgrono 11 mesi fa su tio
Questo sistema porterà la Francia ancora in cifre più rosse. Se la natura ha previsto che la donna possa procreare dal primo ciclo fino alla menopausa, non vedo il senso che ora tutte le donne over 50 o 60 ricorrono a questo sistema. Rammento che il momento più fertile per la donna è: 18 (o inizio ciclo) fino a circa 25-30. Perché allora rimandare tutto al punto dell'impossibilità. Questa società egoistica delle giovane generazione porterà loro stessi alla rovina. Ti immagini il bebè che cambia il panolino al genitore! Povere mondo. La natura rimarrà sempre la natura ed i cicli vanno rispettati e tutti quelli che pensano di fare diversamente pagheranno il prezzo caro. Ho avuto i figli presto e ora da prepensionato/a posso godermi la vita come il trentenne perché il fisico è rimasto tale. Meditate!
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-07-07 02:21:45 | 91.208.130.85