keystone-sda.ch/ (FABIAN HEINZ / SEA-EYE HANDOUT)
Migranti in mare sul Mediterraneo, foto d'archivio.
ULTIME NOTIZIE Dal Mondo
ISRAELE
5 ore
Netanyahu senza maggioranza, Gantz avanti d'un soffio
ITALIA
5 ore
Renzi lancia "Italia viva"
SPAGNA
6 ore
La Spagna torna al voto
STATI UNITI
6 ore
Gli Usa fanno causa a Snowden per il libro
INDIA
7 ore
Scappa con l'elefante perché vogliono separarli, trovato dai giornalisti
STATI UNITI
8 ore
75 miliardi di dollari dalla Fed
CITTÀ DEL VATICANO
8 ore
Abusi sessuali, due preti rinviati a giudizio
STATI UNITI
9 ore
Ubriaca, va a prendere il fidanzato fermato per guida in stato di ebrezza: arrestata
ALBANIA
10 ore
Tusk: «L'Albania merita l'avvio dei negoziati per l'adesione all'Ue»
STATI UNITI
10 ore
Per 1 americana su 16 il primo rapporto sessuale è stato uno stupro
STATI UNITI
11 ore
Sigarette elettroniche: negli Stati Uniti la settima vittima
ITALIA
11 ore
Autobus va fuori strada e finisce contro un albero: 30 feriti
STATI UNITI
12 ore
Manifestazioni per il clima: a New York 1 milione di scolari potranno saltare la scuola
BRASILE
12 ore
Amazzonia: il capo indigeno Raoni proposto per il Nobel per la Pace
ARGENTINA
13 ore
Allarme femminicidio, uccise quattro donne nel fine settimana
ITALIA
21.07.2019 - 09:340

Le Ong di soccorso ai migranti di nuovo in mare verso la Libia

A bordo del vascello Ocean Viking ci sono Msf e Sos Mediterranée

ROMA - Da giovedì, la ong francese Sos Mediterranée e Medici senza frontiere (Msf) sono tornati in mare con una nuova nave, l'Ocean Viking, per riprendere la ricerca e il soccorso di migranti davanti alle coste libiche.

Lo rendono noto con un comunicato le stesse organizzazioni, che fino al 2018 operavano sulla nave Aquarius. L'Ocean Viking batte bandiera norvegese e al momento si sta dirigendo verso il Mediterraneo dove opererà con un equipaggio di 31 membri, tra cui 13 soccorritori di mare Sos Mediterranée e 9 membri di Msf.

«Da un anno assistiamo a un deterioramento della risposta dell'Ue alla tragedia umana nel Mediterraneo», afferma Frédéric Penard, direttore delle operazioni di Sos Mediterranée. «Torniamo in mare per salvare vite. Non possiamo restare in silenzio mentre persone vulnerabili subiscono sofferenze evitabili», dice Claudia Lodesani, presidente di MSF in Italia.

Della nave norvegese aveva parlato ieri in termini critici il ministro dell'Interno italiano Matteo Salvini, sostenendo che «adesso partono pure dal Mare del Nord per venire ad aiutare gli scafisti nel Mediterraneo».
 
 

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-09-18 03:36:28 | 91.208.130.85