Keystone (archivio)
La cooperante italiana è stata rapita il 20 novembre dell'anno scorso nelle vicinanze di Malindi.
ITALIA / KENYA
12.07.2019 - 12:130
Aggiornamento : 13:29

Sequestro Silvia Romano, vertice in corso

Gli inquirenti dei due Paesi sono a colloquio nella capitale italiana per fare il punto sulle indagini

ROMA - Il sequestro di Silvia Romano, la cooperante italiana rapita il 20 novembre scorso in un villaggio poco distante da Malindi, è al centro del vertice in corso questa mattina a Roma tra investigatori e inquirenti del Kenya e omologhi italiani.

Un incontro organizzato nell'ambito della cooperazione giudiziaria tra i due paesi a cui prenderanno parte il procuratore nazionale antimafia e antiterrorismo Federico Cafiero de Raho e il procuratore generale di Roma Giovanni Salvi. Per il Kenya sarà presente, tra gli altri, il procuratore generale Githu Muigai. Per quanto riguarda gli investigatori presenti i carabinieri del Ros, Guardia di Finanza e il capo della polizia kenyota.

Nel corso dell'incontro si farà il punto sulle indagini sul caso della Romano dopo gli arresti effettuati nei mesi scorsi. Sulla vicenda della cooperante la Procura di Roma ha avviato da tempo un fascicolo ipotizzando il reato di sequestro di personale per finalità di terrorismo.

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-08-22 01:33:13 | 91.208.130.86