Keystone
ITALIA
06.07.2019 - 16:210
Aggiornamento : 17:11

«Acqua finita», Alex scortato verso Lampedusa

A bordo della nave ci sono 41 migranti che erano stati salvati da un gommone lo scorso giovedì

AGRIGENTO - «Di fronte alla intollerabile situazione igienico-sanitaria a bordo, l'imbarcazione Alex ha dichiarato lo stato di necessità e si sta dirigendo verso il porto di Lampedusa unico possibile porto sicuro di sbarco». Lo scrive su twitter Mediterranea Saving Humans.

«Siamo a un'ora di navigazione da Lampedusa - scriveva poco prima Mediterranea Saving Humans - abbiamo proposto varie soluzioni per portare i naufraghi a Malta ricevendo sempre la stessa risposta: no. Abbiamo chiesto: "Possiamo avere cibo e gasolio per andare a Malta?" La risposta è stata no". 'Possono andare a Malta con motovedette maltesi?' Ancora no". "Possono andare a Malta con la Guardia costiera italiana?" No. "Ci siamo chiesti: salviamo queste persone?" Sì».

Motovodetta scorta la barca - Una motovedetta della Guardia di finanza e un gommone della Capitaneria di porto stanno scortando verso la banchina di Lampedusa la nave Alex che è ormai in acque italiane. Il veliero, con a bordo 41 dei 54 migranti soccorsi in acque libiche, aveva dichiarato lo «stato di necessità».

Berlino: «Pronti a prendere migranti» - La Germania è pronta ad accogliere alcuni dei migranti che si trovano a bordo delle due navi delle ong al largo di Lampedusa. Lo ha detto il ministro dell'Interno tedesco Horst Seehofer. «Sia nel caso della "Alan Kurdi" che in quello di "Alex" siamo pronti, nell'ambito di una soluzione solidale europea, a prendere alcune delle persone salvate».

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-01-21 18:44:56 | 91.208.130.86