Keystone
ITALIA
02.07.2019 - 21:320

La Giraffa si aggiudica il Palio

Il fantino Giovanni Atzeni in sella a Tale e Quale ha vinto al fotofinish la gara dedicata alla Madonna di Provenzano

SIENA - La contrada della Giraffa ha vinto al fotofinish il Palio di Siena dedicato alla Madonna di Provenzano corso stasera in piazza del Campo, con il fantino Giovanni Atzeni e il cavallo Tale e Quale. Per Atzeni, detto Tittia, è la sesta vittoria al Palio di Siena. Alla Giraffa va quindi il drappellone dipinto dall'artista senese Massimo Stecchi, il suo 36esimo cencio: l'ultima volta aveva vinto nel luglio 2017.

La mossa è stata lunga e difficile, con le contrade rivali Aquila e Pantera e Torre e Onda a darsi battaglia tra i canapi. Ci sono voluti circa 25 minuti, una mossa falsa e le contrade chiamate cinque volte dal mossiere fuori dai canapi, per la partenza buona data dall'ingresso della contrada della Civetta di rincorsa.

A prendere da subito la prima posizione è stata la contrada della Chiocciola poi rimasta in testa praticamente quasi fino alla fine, all'altezza del 'bandierino', quando la Giraffa, sempre seconda, è riuscita con uno sprint finale nel sorpasso al fotofinish. Nelle retrovie solo Drago e Bruco sono riuscite a mantenere l'intercedere delle due contrade di testa. Caduto prima della seconda curva di San Martino il fantino dell'Aquila, contrada nonna del Palio, ovvero quella che non vince da più tempo: l'ultima volta fu il 3 luglio 1992 col mitico Aceto.

La Giraffa si aggiudica così la sua 36esima vittoria a due anni di distanza dall'ultima, e alza al cielo l'applaudito drappellone dipinto dall'artista senese Massimo Stecchi. Il fantino Tittia conquista invece il suo sesto trionfo sul tufo di piazza del Campo sul cavallo Tale e Quale, alla prima vittoria alla seconda apparizione.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-05-25 04:57:55 | 91.208.130.89