Keystone
RUSSIA
11.06.2019 - 15:000

Il caso Golunov è «un pasticcio o una provocazione»

Ad affermarlo è la presidente del senato russo, secondo cui «gli errori segnalati causano sfiducia nelle agenzie investigative»

MOSCA - Le circostanze della detenzione del giornalista Ivan Golunov stanno causando «sfiducia nelle autorità investigative». Lo ha detto la presidente del Consiglio della Federazione (il Senato russo) Valentina Matviyenko.

«Gli errori e le violazioni sono già stati segnalati e causano sfiducia nelle agenzie investigative, che considero la cosa peggiore in tutta questa storia», ha detto Matviyenko.

«Ci sono molte domande e il pubblico ha bisogno di sentire risposte chiare e coerenti, come il perché Golunov è stato detenuto per oltre 48 ore senza un ordine del tribunale, perché le fotografie di un altro luogo, non il suo appartamento, sono state pubblicate, e perché non era presente durante la perquisizione (richiesta da ogni norma procedurale)», ha detto.

«Questo è un caso di non professionismo, di gran pasticcio o di provocazione, non so come chiamarlo altrimenti», ha detto Matviyenko, citata da Interfax.
 
 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-08-15 04:49:54 | 91.208.130.87