Twitter
GERMANIA
14.05.2019 - 14:410
Aggiornamento : 15:36

Hanno fatto una campagna no-nazi con il Borussia (ma loro non lo sapevano)

«Condividiamo il messaggio, ma nessuno ci ha avvisati», ha comunicato il general manager della squadra tedesca. Ma nessuno sa chi l'abbia lanciata

BERLINO - Una campagna di manifesti anti-nazisti con le immagini e le insegne della squadra del Borussia-Dortmund ha ricoperto la cittadina della Ruhr nella notte, peccato che i testimonial ne fossero all'oscuro. I giocatori e l'allenatore hanno fatto sapere di essere d'accordo con i contenuti della campagna ma di non essere stati avvisati da nessuno dell'iniziativa «BVB contro i nazi».

Il general manager Hans Joachim Watzke ha chiarito di non saperne nulla e la società ha scritto su Twitter che «il Borussia Dortumund si impegna per la lotta contro il razzismo e prende le distanze da ogni forma di discriminazione». Detto questo non sono loro gli sponsor dell'iniziativa.

Anni fa c'era stata una campagna contro il razzismo con giocatori come testimonial: Lionel Messi, Cristiano Ronaldo e Manuel Neuer apparivano in manifesti con la scritta "No al razzismo". Finora però nessuno ha finora rivendicato l'azione.

Nei manifesti si fa riferimento a un quartiere di Dortmund, Dortsfeld, noto per essere il centro delle attività dell'estrema destra locale. «Meglio perdere con il Bayern che lasciare Dortsfeld ai nazi» è scritto in uno dei manifesti. Le autorità pensano quindi che sia una forma di «azione di guerriglia» interna alla città.

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-05-26 19:52:17 | 91.208.130.86