Deposit
«Per troppo tempo le persone detenute hanno affrontato barriere»
STATI UNITI
02.05.2019 - 19:260

A New York chiamate gratis dal carcere

È la prima grande città americana a permetterlo. Il sindaco: «Contribuire a creare prigioni più umane»

NEW YORK - New York è la prima grande città degli Stati Uniti che permette di fare telefonate gratis dal carcere. Lo ha annunciato il sindaco Bill de Blasio. Il provvedimento è entrato in vigore ieri dopo essere stato approvato l'anno scorso dal consiglio comunale.

«Per troppo tempo le persone detenute hanno affrontato barriere riguardo aspetti basilari della vita quotidiana, che possono contribuire a creare carceri più umane», ha commentato de Blasio.

«Con le telefonate gratuite stiamo garantendo che i detenuti abbiano l'opportunità di rimanere in contatto con i loro avvocati, le loro famiglie e le reti di supporto che sono cruciali per rientrare nella propria comunità», ha aggiunto.

Sino ad ora le telefonate costavano 50 centesimi per il primo minuto e 5 centesimi per ogni minuto successivo. Ora, invece, il Department of Correction coprirà il costo delle oltre 25 mila telefonate effettuate dalle prigioni di New York ed i carcerati potranno effettuare chiamate ogni tre ore per un totale di 21 minuti ovunque negli Stati Uniti. Verranno anche installate linee telefoniche aggiuntive per gestire l'aumento del volume delle chiamate.

Il sindacato degli agenti penitenziari, tuttavia, in passato ha espresso preoccupazione per la nuova politica, spiegando che le telefonate gratuite potrebbero aiutare le gang che operano all'interno delle carceri.
 
 

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-08-20 01:24:38 | 91.208.130.86