Keystone - foto d'archivio
REGNO UNITO
23.04.2019 - 21:030

Inneggiava a Breivik, si dichiara colpevole

Il 19enne neonazista inneggiava all'odio online, auspicava che qualcuno sparasse a Harry per avere sposato un'afroamericana ed esaltava i suprematisti

LONDRA - Si è riconosciuto oggi colpevole di incoraggiamento al terrorismo un giovane neonazista inglese di 19 anni, simpatizzante dello stragista norvegese Anders Breivik, accusato d'aver istigato all'odio con messaggi e documenti diffusi sul web e fra l'altro bollato il principe Harry come «traditore della sua razza» (per aver sposato l'afroamericana Meghan Markle) auspicando che qualcuno «gli sparasse».

Michal Szewczuk, di Leeds, è comparso di fronte alla corte londinese di Old Bailey nell'ambito del processo - avviato fin dall'anno scorso dopo la denuncia del caso da parte di un programma di giornalismo investigativo della BBC - contro un gruppo di giovanissimi fan britannici dell'estrema destra razzista auto-denominatosi Sonnenkrieg Division. Ed è stato rilasciato su cauzione, in attesa di ricevere la sentenza il 17 giugno, come già era accaduto a dicembre al suo coimputato Oskar Dunn-Koczorowski, 18enne di origini familiari polacche come lui.

Entrambi hanno ammesso di aver inneggiato online alla violenza, al terrorismo e di aver pubblicato istruzioni per fabbricare ordigni artigianali. Nonché di aver preso di mira Harry ed esaltato Breivik come altri attentatori suprematisti bianchi occidentali.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-07-15 02:06:01 | 91.208.130.85