Keystone
ULTIME NOTIZIE Dal Mondo
AFGHANISTAN
58 min
Bombe e morti, torna l'ombra dell'Isis sull'Afghanistan
Sono almeno tre gli ordigni esplosi a Jalalabad. Il ritorno dell'Isis dopo il ritiro degli Stati Uniti?
STATI UNITI
2 ore
Miliardario colpevole di omicidio (dopo vent'anni)
Nel 1982 aveva ucciso la prima moglie. E nel 2000 la donna che l'aveva aiutato a coprire le tracce
ITALIA
2 ore
No-Green Pass in piazza, ora sognano il referendum
Anche questo sabato in Italia in molti hanno protestato contro la certificazione
PAESI BASSI
3 ore
Cani nel mirino dei malviventi
Il fenomeno si riscontra nei Paesi Bassi, dove le autorità invitano i proprietari a tenere d'occhio i quadrupedi
STATI UNITI
5 ore
Un flop a Capitol Hill
La destra americana si ritrova a sostegno degli assalitori del Congresso. Ma sono in pochi
STATI UNITI
11 ore
600mila bandierine bianche in memoria delle vittime del Covid-19
I familiari e gli amici dei deceduti hanno scritto messaggi di affetto
AUSTRALIA
13 ore
Scontri tra manifestanti e forze dell'ordine: 235 arresti
Quasi 200 le persone multate, una decina i poliziotti feriti
MONDO
13 ore
Il volto violento della moda
Un mondo solo apparentemente dorato, all'interno del quale si nascondono predatori sessuali
CINA
15 ore
Fumo in cabina, aereo per Parigi costretto a tornare indietro
L'aereo è rientrato senza troppi problemi a Pechino. Nessuno sarebbe rimasto ferito
ALGERIA
15 ore
Morto l'ex presidente algerino Bouteflika
Aveva 84 anni. Nel 2019 voleva candidarsi nuovamente, ma fu costretto a fare marcia indietro dopo le proteste
CITTÀ DEL VATICANO
24.02.2019 - 15:340

Abusi nella Chiesa: in arrivo "Motu proprio", vademecum e task force

Sono tre le "iniziative concrete" indicate per il prossimo futuro dopo l'Incontro in Vaticano sulla protezione dei minori

CITTÀ DEL VATICANO - È in arrivo un nuovo Motu Proprio del Papa "sulla protezione dei minori e delle persone vulnerabili", per rafforzare la prevenzione e il contrasto contro gli abusi nella Curia Romana e nello Stato della Città del Vaticano. È una delle "iniziative concrete" che il moderatore dell'Incontro in Vaticano sulla protezione dei minori, padre Federico Lombardi, indica per il prossimo futuro nel quadro del "follow up" del summit concluso oggi.

Il Motu Proprio accompagnerà una nuova legge dello Stato della Città del Vaticano e le Linee guida per il Vicariato della Città del Vaticano sullo stesso argomento. Inoltre è imminente la pubblicazione da parte della Congregazione per la Dottrina della Fede di un "vademecum" che aiuterà i vescovi del mondo a comprendere chiaramente i loro doveri e i loro compiti.

Inoltre, spiega Lombardi, "nello spirito della comunione della Chiesa universale, il Papa ha manifestato l'intenzione di favorire la creazione di task forces di persone competenti per aiutare le conferenze episcopali e le diocesi che si trovino in difficoltà per affrontare i problemi e realizzare le iniziative per la protezione dei minori".

Intanto, domattina alle 9.00 il Comitato organizzatore del summit si incontrerà con i responsabili della Curia Romana e partecipanti all'Incontro, "in modo da impostare fin d'ora il lavoro necessario per dare seguito, secondo il desiderio del Papa, ai propositi e alle idee maturate nei giorni scorsi".

"Questi primi passi segni di incoraggiamento - dice Lombardi - ci accompagneranno nella nostra missione di annuncio del Vangelo e di servizio per tutti i bambini del mondo, sentendoci solidali con tutte le persone di buona volontà che vogliono abolire ogni forma di violenza e di abuso contro i minori".

Ma che cosa portano a casa i partecipanti all'Incontro? "Abbiamo ascoltato le voci delle vittime dei terribili crimini di abuso sessuale su minori da parte di membri del clero - ricorda il moderatore dei lavori -. Chiediamo loro sinceramente perdono come pure a tutti i nostri fratelli e sorelle, per ciò che abbiamo fatto di male e per ciò che abbiamo mancato di fare". "Torniamo alle nostre diocesi e alle nostre comunità, sparse in tutto il mondo - prosegue -, con una comprensione più profonda di questo terribile scandalo e delle ferite che provoca nelle vittime e nell'intero popolo di Dio".

Lombardi cita le parole di Giovanni Paolo II del 2002, "che rimangono profondamente attuali ed esprimono il nostro impegno: 'La gente deve sapere che nel sacerdozio e nella vita religiosa non c'è posto per chi potrebbe far del male ai giovani'". "Vogliamo assolutamente - osserva - che tutte le attività pastorali della Chiesa cattolica e i luoghi dove esse si esercitano siano pienamente sicuri per i minori, per il rispetto della loro dignità e la loro crescita umana e spirituale".

"Responsabilità, rendere conto, trasparenza, sono le parole che sono risonate in questi giorni in cui abbiamo pregato, riflettuto e scambiato le nostre esperienze sotto la guida del Santo Padre Francesco e che ci impegniamo a tradurre in azioni concrete - conclude il gesuita -. Lo spirito di collegialità e il cammino sinodale della comunità ecclesiale ci daranno il sostegno e l'incoraggiamento di cui abbiamo bisogno per continuare a superare le tendenze all'occultamento e a privilegiare l'istituzione rispetto alle persone che essa deve servire, ottenendo il rinnovamento spirituale e strutturale, necessario per sradicare dalla Chiesa ogni forma di abuso non solo sessuale, ma anche di potere e di coscienza".

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-19 00:43:59 | 91.208.130.89