Keystone
ULTIME NOTIZIE Dal Mondo
STATI UNITI
2 ore
Perché è importante che Robinhood stia pensando alla quotazione in borsa
L'app che nel 2020 ha sconvolto Wall Street potrebbe valere più di 30 miliardi, ma non è finita lì
FOTO
ITALIA
3 ore
Un nuovo tesoro a Pompei, e dalla terra sbuca un carro splendido
Si tratta di un cocchio da parata con decorazioni incredibili e che è salvo per un soffio
FOTO
ITALIA
4 ore
Nell'ultimo sabato in giallo, sui Navigli di Milano scatta il rave
Grande movimento, ma anche tanti controlli, nell'ultimo fine settimana prima che la Lombardia torni arancione
FOTO
BIRMANIA
5 ore
Manifestante uccisa da un colpo esploso dalla polizia birmana
Continua l'uso indiscriminato della forza da parte degli agenti per sedare i cortei di protesta in diverse città
ITALIA
8 ore
Sardegna prima in zona bianca: «Ma non è un "liberi tutti"»
Palestre e cinema aperti. L'assessore regionale alla Sanità, però, mette in guardia da un'eccessiva rilassatezza.
FOTO
FRANCIA
8 ore
All'asta un Van Gogh che non avete mai visto
“Scène de rue à Montmartre” era rimasto nascosto in una collezione privata e ci si aspetta sia venduto per milioni
STATI UNITI
10 ore
Vaccini anti Covid: picchi da record per le azioni dei produttori
Moderna e AstraZeneca hanno conosciuto i valori più alti degli ultimi cinque anni. Pfizer ci è andata vicina.
GERMANIA
11 ore
Vaccino AstraZeneca anche per gli over 65
È la direzione in cui intende andare la Germania sulla base dei risultati di uno studio scozzese
ITALIA
11 ore
Ecco come cambiano le zone Covid in Italia
Tra le regioni che diventano arancioni si contano Lombardia e Piemonte
ITALIA
12 ore
«Truffa» milionaria ai danni di un imprenditore arabo: 42enne svizzero arrestato a Venezia
L'operatore finanziario avrebbe sottratto 126 milioni di euro. Era latitante.
NUOVA ZELANDA
14 ore
Auckland in lockdown per sette giorni
Il provvedimento è dovuto alla scoperta di un nuovo caso di coronavirus
REGNO UNITO
29.01.2019 - 14:300
Aggiornamento : 16:22

Brexit: May convinta di poter convincere l'UE

La premier britannica ha iniziato una tornata di contatti con i leader europei per rinegoziare l'accordo

LONDRA - La premier britannica Theresa May intende avviare già da oggi una tornata di nuovi contatti con vari leader Ue con l'obiettivo di provare a riaprire il negoziato sul cosiddetto backstop e cercare di ottenere una modifica dell'accordo di divorzio raggiunto a novembre.

Lo riferisce un portavoce di Downing Street, confermando - a margine di una riunione del governo - che la premier Tory si prepara a impegnarsi in questa direzione di fronte alla Camera dei Comuni durante l'imminente ripresa del dibattito sul cosiddetto piano B sulla Brexit.

Secondo il portavoce, May punta a chiudere il supplemento di negoziato con Bruxelles entro il 13 febbraio, per poi sottoporne il risultato a un nuovo voto parlamentare. In caso di successo, presentando un nuovo testo d'accordo che a quel punto potrebbe avere il sostegno anche dei ribelli Tory brexiteers ultrà e degli alleati unionisti nordirlandesi del Dup.

In caso di flop, con una dichiarazione sulle sue ulteriori proposte sul da farsi seguite da un dibattito della Camera ed emendabili.

Voto sul piano B entro il 13 febbraio - Si terrà entro il 13 febbraio il nuovo voto cruciale di Westminster sul piano B per la Brexit che Theresa May si è impegnata oggi a cercare di negoziare con l'Ue, con l'obiettivo di ottenere una modifica per allontanare il contestato backstop sulla questione del confine irlandese.

Lo ha detto la stessa premier ai Comuni, precisando di voler tornare in aula anche se il negoziato con Bruxelles dovesse fallire entro il 13, con un statement da sottoporre al dibattito della Camera con votazioni su possibili emendamenti il giorno dopo.

"Dobbiamo rendere chiaro all'Ue ciò che serve per ottenere il sostegno di questa Camera" a un accordo di divorzio sulla Brexit, ha sottolineato May, insistendo sul dovere di "onorare la volontà popolare" del referendum del 2016 e di far "uscire il Regno Unito dall'Unione Europea" e ribadendo la data di uscita del "29 marzo 2019".

"L'unico modo per evitare un no deal", ma anche per evitare una "no Brexit", ha ripreso la premier, "è quello di avere un deal".

Per questo, ha annunciato, intendo "tornare a Bruxelles" per negoziare un accordo che possa essere approvato a Westminster. A questo fine, ha precisato, occorre tuttavia che io abbia "un mandato" su "ciò che questo Parlamento vuole e non su ciò che non vuole".

Nessuna maggioranza sul referendum bis né sulle elezioni - Nel Parlamento britannico "non c'è nulla di vicino a una maggioranza in favore di un secondo referendum" sulla Brexit: così la premier Theresa May nel dibattito di oggi sul suo piano B, in un intervento in cui è tornata a escludere anche l'ipotesi delle elezioni anticipate, sostenendo che in questa fase non sarebbero nell'interesse del Paese.

La premier ha ammesso che anche la sua bozza di accordo, bocciata nelle settimane scorse ai Comuni, non ha una maggioranza. Ma ha sottolineato come il governo in seguito si sia visto confermare la fiducia dalla Camera e come spetti quindi allo stesso esecutivo negoziare con l'Ue una versione modificata dell'accordo sulla Brexit che possa avere il sostegno parlamentare e garantire al contempo il rispetto della volontà popolare del 2016 sull'uscita del Regno dal club dei 27.


Keystone

«May rischia di portarci verso un no deal» - Il tentativo di Theresa May di ottenere dall'Ue entro il 13 febbraio le modifiche all'accordo sulla Brexit "che non è riuscita" a portare a casa "in due anni" è "vano".

E rischia di mettere il Paese di fronte al "pericolo d'uno sconsiderato no deal" che imprese e sindacati giudicano "catastrofico per l'economia e i posti di lavoro".

Così Jeremy Corbyn nella sua replica alla premier. Il leader laburista ha quindi accusato May di voler solo tenere insieme i Tory e l'ha sfidata su un accordo che lasci Londra nell'unione doganale.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-02-28 01:30:13 | 91.208.130.89