Keystone / AP
VENEZUELA
27.01.2019 - 19:030

Guaidò ai soldati: «Non reprimete le proteste»

«Sappiamo che dovete mantenere l'ordine, ma dovete capire che stiamo rispettando la Costituzione» ha dichiarato l'autoproclamato presidente

CARACAS - «Soldati del Venezuela, non reprimete le proteste pacifiche. Avete una responsabilità chiara in questo momento». Lo ha detto l'autoproclamato presidente venezuelano Juan Guaidò, ammonendo che «le forze armate sono state mobilitate per creare paura».

«Sappiamo che dovete mantenere l'ordine, ma dovete capire che stiamo rispettando la Costituzione», ha aggiunto, avvertendo che l'amnistia sarà concessa a chi si mette dalla parte della Costituzione, ma non a chi uccide «innocenti».

Più o meno nelle stesse ore Nicolás Maduro ha dato il via agli Esercizi militari della Forza armata nazionale bolivariana (Fanb) nello Stato centrale di Carabobo, sottolineando che «di fronte al tentativo di colpo di Stato, le forze armate saranno leali al Paese».

Prendendo la parola durante la cerimonia di avvio Maduro, riferisce Union Radio di Caracas, ha assicurato fra l'altro: «Io sono la garanzia della pace, della indipendenza, dell'unione civico-militare» di fronte a coloro che «hanno cercato di realizzare un colpo di Stato che non dobbiamo sottovalutare».

Il capo dello Stato ha infine colto l'occasione per esprimere la sua soddisfazione per l'andamento del dibattito in Consiglio di Sicurezza dell'Onu, definendolo «una grande vittoria».

 

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-07-15 15:09:39 | 91.208.130.89