Deposit
STATI UNITI
26.10.2018 - 08:000

Per Halloween il sindaco mette tutti i criminali sessuali sotto chiave

Rimarranno in municipio per alcune ore della serata di mercoledì, sorvegliati da due agenti. L'obiettivo: proteggere i bambini

GROVETOWN, GA - Halloween si avvicina e - come sempre più spesso avviene anche da noi - i bambini americani si apprestano a scendere in strada e intimare “dolcetto o scherzetto” agli abitanti del proprio quartiere. Per ridurre il rischio che la ricorrenza si trasformi in tragedia per qualcuno di loro, un sindaco della Georgia ha deciso di mettere sotto chiave per quella notte tutti e 30 i criminali sessuali in libertà vigilata che vivono in città.


Deposit

Gary E. Jones, sindaco di Grovetown, un comune di 14mila anime nei sobborghi di Augusta, ha annunciato via Facebook che la sera del 31 ottobre tutte le persone in libertà condizionale per reati sessuali residenti sul territorio comunale saranno trattenute per alcune ore in municipio sotto la supervisione di un agente della polizia locale e uno del dipartimento statale responsabile delle pene alternative (DCS). Il DCS, ha sottolineato Jones, ha la facoltà di ordinare a un condannato in libertà vigilata di presentarsi in un determinato posto.   

Come riporta l’Associated Press, in una prima versione del post Jones aveva proposto che tutti i criminali sessuali, anche coloro che avessero già scontato la loro pena, fossero rinchiusi. La mancanza di una base legale per attuare questa misura, però, l’avrebbe portato a limitare il provvedimento ai soli condannati in libertà condizionale.


Facebook

Misura contestata - La decisione del sindaco - agente e poi capo della polizia locale per 30 anni fino al 2015 - ha suscitato reazioni contrastanti nella popolazione. Molti si congratulano con lui per mettere al primo posto la sicurezza dei bambini, ma c’è anche chi mette in dubbio la legalità o la moralità del provvedimento.


Facebook

«Sono d’accordo con molto di quello che ha fatto a Grovetown, ma questa cosa di Halloween è semplicemente sbagliata», scrive per esempio sul suo profilo Facebook Glen Reynolds, un anziano residente. «Siamo tutti uguali in qualche modo. Non siamo sempre stati dei cittadini modello (...), ma a volte abbiamo solo bisogno di una seconda opportunità per mettere le cose apposto», aggiunge.

CA Bargeron, che dice di essere considerato un «progressista» dagli abitanti di Grovetown, sostiene invece il sindaco: «A tutti quelli che contestano il post di Gary Jones in cui annuncia che i criminali sessuali saranno messi in un luogo sorvegliato per una parte della notte di Halloween dico di smetterla - scrive -: non è una trovata di Gary Jones. È un’iniziativa della polizia locale e dell’Ufficio amnistie e libertà vigilata. È frutto di una collaborazione e rientra assolutamente nei limiti di legge».

Gary Jones aveva catturato l’attenzione della stampa nazionale già nel 2014 quando, ancora capo della polizia locale, aveva chiesto che i detenuti portassero delle divise rosa.      

Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-10-16 04:57:21 | 91.208.130.87