FRANCIA
26.09.2018 - 17:300
Aggiornamento : 18:54

«Impiccate i bianchi», bufera su un rapper

Il ministro dell'Interno è intervenuto con una dura condanna contro le parole «abiette» di Nick Conrad

PARIGI - «Impiccate i bianchi": il ministro francese dell'Interno, Gérard Collomb, condanna duramente e impone il ritiro immediato di tutti i contenuti legati all'ultimo video di Nick Conrad, diffuso su Youtube il 17 settembre scorso. Nel suo ultimo brano "PLB (Pendez les blancs)" il rapper parigino sostanzialmente sconosciuto esorta gli ascoltatori a «impiccare i bianchi».

«Entro negli asili nido, uccido i bebé bianchi. Acchiappateli presto, poi impiccate i genitori...». Parole che in un primo tempo hanno suscitato l'ira di diversi esponenti di destra e di estrema destra, ma anche della Licra, la Lega contro il razzismo e l'antisemitismo, costringendo lo stesso ministro dell'Interno ad intervenire.

Su Twitter, Collomb denuncia parole «abiette» e annuncia di aver avviato una procedura per «il ritiro immediato» del videoclip e dell'insieme dei suoi contenuti. Per il titolare di Place Beauvau, «spetterà poi all'autorità giudiziaria decidere sui provvedimenti appropriati rispetto a questo insopportabile incitamento all'odio».

Poco prima, sempre su Twitter, anche la leader del Rassemblement National (ex Front National), Marine Le Pen, aveva denunciato il «razzismo anti-bianco subito dai nostri connazionali». «Questa provocazione non resti impunita», ha aggiunto Le Pen.

Per la Licra, che ha presentato un ricorso, «l'appello all'omicidio razzista del clip di Nick Conrad è di una violenza inaudita». «La libertà di creazione - avverte l'organismo - non equivale alla libertà di incitare all'impiccagione dei bianchi a causa del colore della loro pelle».


YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-07-05 12:03:41 | 91.208.130.89