Keystone
VENEZUELA
29.08.2018 - 20:160

Maduro ai connazionali fuggiti: «Tornate in Patria»

L'appello è coinciso con il ritorno ieri a Caracas di 89 venezuelani che hanno aderito al piano recentemente proposto dal presidente

CARACAS - Il presidente venezuelano Nicolás Maduro, ha rivolto un appello ai venezuelani che hanno abbandonato il Paese e che talvolta accettano di «lavare gabinetti all'estero» convertendosi in «schiavi economici» a ritornare indietro per «vivere nella loro Patria».

L'appello del capo dello Stato è coinciso con il ritorno ieri a Caracas in un aereo proveniente da Lima di 89 venezuelani che hanno aderito al 'Piano di ritorno in Patria' da lui recentemente proposto.

«Voglio dire ai venezuelani - ha sottolineato in un discorso nel palazzo presidenziale di Miraflores - che abbiamo deciso di fornire aiuto a tutti quelli che vogliano ritornare ed abbandonare schiavitù, persecuzione e disprezzo a cui sono sottoposti dopo essere stati invitati a trasferirsi nei Paesi a governo di destra. Smettete di lavare gabinetti all'estero! - ha esclamato - e tornate a vivere in Patria e ad amare il Venezuela».

Giorni fa l'Organizzazione internazionale delle migrazioni (Oim) ha lanciato un allarme sostenendo che la fuga di 1,6 milioni di persone dal Venezuela ha raggiunto la dimensione di una crisi.

Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-11-21 05:47:08 | 91.208.130.85