Immobili
Veicoli
Keystone
A sinistra: Vernon Unsworth. A destra: Elon Musk
STATI UNITI
18.07.2018 - 09:540

Diede a un soccorritore del pedofilo: Elon Musk si scusa

Il capo di Tesla proponeva un mini-sommergibile per il salvataggio dei ragazzini thailandesi. Le critiche l'avevano fatto scattare

PALO ALTO - L'imprenditore statunitense Elon Musk tenta di placare la polemica che ha travolto lui - e il titolo in borsa della sua Tesla - dopo che ha definito un sommozzatore britannico che ha partecipato al salvataggio dei 12 ragazzini thailandesi intrappolati in una caverna come un «pedo-sub».

«Ho detto quelle parole in un momento di rabbia», ha affermato il 47enne via Twitter. «Tuttavia, le sue azioni contro di me non giustificano le mie azioni contro di lui e per questo chiedo scusa al Signor Unsworth», ha aggiunto. 

A far scattare Musk sarebbero state le «molte falsità» pronunciate da Vernon Unsworth sul mini-sommergibile che l'imprenditore proponeva per l'operazione di soccorso. Il capo di Tesla accusa il 63enne di avergli suggerito di avere «un rapporto sessuale» con il suo mini-sottomarino.

Unsworth si era detto «allibito e molto arrabbiato» per l'accusa avanzata da Musk che fosse un pedofilo e aveva minacciato un'azione legale. Il titolo di Tesla, inoltre, era precipitato in borsa fra i malumori degli azionisti per le parole di Musk.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-05-20 09:20:10 | 91.208.130.85