Keystone
STATI UNITI
14.06.2018 - 17:330
Aggiornamento 18:25

Lo stato di New York fa causa a Trump e ai suoi figli

Il motivo è una lunga serie di utilizzi impropri dei suoi fondi. Il presidente rischia un risarcimento milionario. Lui: «Causa ridicola, non patteggio»

NEW YORK - New York fa causa al presidente degli Usa Donald Trump e ai tre figli maggiori con l'accusa di "azioni illegali" da parte dell'ente benefico di famiglia. Lo riporta il Washington Post. A depositare la denuncia è stata la procuratrice generale dello Stato Barbara Underwood.

Il presidente statunitense, insieme ai figli Donald jr, Eric e Ivanka, avrebbe ripetutamente fatto un uso improprio dei soldi della organizzazione, come saldare alcuni creditori delle aziende di famiglia, fare lavori in uno dei "Trump golf club" e organizzare eventi per la campagna 2016.

Underwood in particolare ha chiesto al giudice di sciogliere la Donald Trump Foundation, distribuendo il milione di dollari (circa 940'000 franchi) rimasto nelle sue casse ad altre organizzazioni caritatevoli e imponendo a Trump di pagare un risarcimento di almeno 2,8 milioni di dollari.

Ancora, la procuratrice ha chiesto che il presidente sia bandito dal guidare ogni altra organizzazione senza scopo di lucro nello Stato di New York per almeno dieci anni.

Trump: «Una causa ridicola» - Dopo la causa intentata dallo Stato di New York contro il presidente statunitense Donald Trump per la gestione del denaro della Trump Foundation, l'inquilino della Casa Bianca si difende su Twitter definendo l'azione legale «ridicola».

E punta il dito contro «gli squallidi democratici di New York»: «Nessun patteggiamento su questo caso», assicura.

Commenti
 
Tags
new york
new
york
causa
trump
stato
presidente
donald
figli
fa causa
Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -  Cookie e pubblicità online  -  Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2018-09-21 16:35:57 | 91.208.130.86