Keystone / EPA
ISRAELE
31.05.2018 - 10:470

Iran, nel 2011 Netanyahu voleva attaccare

Lo ha rivelato l'ex capo del Mossad Tamir Pardo

TEL AVIV - Nel 2011 il premier Benyamin Netanyahu dette l'ordine all'esercito di prepararsi per un possibile attacco all'Iran in 15 giorni. Lo ha rivelato l'ex capo del Mossad Tamir Pardo in un'intervista al programma 'Uvda' della tv Keshet in onda stasera di cui è stata diffusa un'anticipazione su sito dell'emittente.

Pardo - da sempre critico con Netanyahu riguardo l'Iran - ha spiegato che in quel frangente consultò più volte i consiglieri legali del Mossad riguardo l'ordine e arrivò al punto di considerare le dimissioni dal vertice del servizio segreto israeliano.

In questi anni più volte è emersa l'intenzione di Netanyahu di colpire l'Iran per lo sviluppo di un programma di armi nucleari considerato estremamente pericoloso da Israele.

L'ex premier Ehud Barak - che nel 2011 era ministro della difesa del governo Netanyahu - ha in passato ripetutamente detto che sia nel 2010 sia nel 2011 Netanyahu pensò di bombardare l'Iran ma fu trattenuto dagli alti ufficiali israeliani.

Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-02-28 01:25:14 | 91.208.130.85