YouTube/Bill Dumas
ULTIME NOTIZIE Dal Mondo
THAILANDIA
7 ore
Il re licenzia i suoi funzionari per "malvagità"
Pochi giorni fa aveva allontanato la sua consorte per «comportamento scorretto e slealtà nei confronti del monarca»
BOTSWANA
8 ore
Più di cento elefanti morti negli ultimi due mesi
«Le indagini preliminari suggeriscono che gli elefanti stanno morendo di antrace, mentre alcuni sono morti a causa degli effetti della siccità»
STATI UNITI
8 ore
Libra ed elezioni 2020, il Congresso contro Zuckerberg
Sulla moneta ammette: «È un'iniziativa complessa e rischiosa. Non so se funzionerà»
REGNO UNITO
8 ore
Brexit, ok dell'Ue alla proroga
La campagna elettorale è già partita, sia da parte del premier conservatore, sia dei leader delle forze di opposizione
ISRAELE
8 ore
Incarico a Benny Gantz, Israele prova a voltare pagina
Il presidente Reuven Rivlin ha incaricato l'ex capo di stato maggiore e leader del partito centrista Blu-Bianco di formare un nuovo esecutivo
ITALIA
9 ore
False comunicazioni sociali e manipolazione del mercato, bufera sulla Bio-on
La vicenda rischia di trasformarsi in un nuovo caso di 'risparmio tradito', con oltre un miliardo di euro di capitalizzazione bruciata e i piccoli azionisti già pronti a costituirsi parte civile
STATI UNITI
10 ore
Trump: «Toglieremo le sanzioni alla Turchia»
Damasco creerà 15 check-point al confine. Mosca: trattative per venderle altri missili S-400
ITALIA
11 ore
Querela Fedez-Martani: «Insultare sui social non è diffamazione»
È quanto sostiene la procura di Roma. «Sui social network tutti si sfogano, ma in concreto gli insulti sono privi di offensività»
GERMANIA
11 ore
Evacuato per incendio parte dell'aeroporto di Berlino
Il traffico aereo non è stato alterato
BELGIO
12 ore
Eutanasia per Marieke Vervoort, non voleva più soffrire
La campionessa paralimpica aveva 40 anni. Combatteva dall’età di 14 anni con una malattia muscolare degenerativa incurabile
STATI UNITI
13 ore
Quelle aziende che per assumere chiedono alle intelligenze artificiali
Negli States lo fanno in molte, anche le multinazionali, e si parla di oltre un milione di candidati vagliati dalle app di selezione
CILE
13 ore
L'auto di un ubriaco contro i manifestanti: 2 morti e 17 feriti
Fra le vittime anche un bambino, l'uomo alla guida avrebbe accelerato al posto di frenare. In seguito ha rischiato il linciaggio
VIDEO
DANIMARCA
13 ore
Spostato il faro, rischiava di cadere
Importante operazione nel comune di Hjørring. Salvata una struttura risalente al 1899
GERMANIA
14 ore
Sette maxi-attentati sventati dal 2016
Lo ha comunicato il presidente dell'Ufficio federale criminale tedesco Holger Muench
NORVEGIA
14 ore
Oggi gli interrogatori dei due arrestati
Gli investigatori stanno ancora indagando sul movente dell'attacco
STATI UNITI
28.09.2017 - 13:330
Aggiornamento : 18:27

Trascinata a forza fuori dall'aereo perché ha «un'allergia mortale»

La passeggera sosteneva di non poter viaggiare insieme ad animali guida. A scendere, però, ha dovuto essere lei

BALTIMORA - Dopo che, lo scorso aprile, il caso di un passeggero trascinato con la forza fuori da un aereo della United Airlines aveva inquietato il mondo dell’aviazione civile, un nuovo video di un allontanamento muscolare da un velivolo riaffiora in rete.

Protagonista, questa volta, una donna su un volo Southwest Airlines diretto da Baltimora a Los Angeles che aveva chiesto di far scendere dall’aereo due animali guida per disabili perché sosteneva di avere «un’allergia mortale». Nel video, filmato da un altro passeggero, si vedono due ufficiali dell’Autorità dei trasporti sollevarla di peso e trascinarla all’uscita urlandole «Cammini!» mentre lei grida, fra le altre cose, «Che cosa fate?», «Non toccatemi!» e «Sto camminando!».  

L’episodio è avvenuto martedì sera prima della partenza. Come riporta Nbc News, che ha parlato con il passeggero che ha filmato il video, la donna ha appunto segnalato «un’allergia mortale» al pelo degli animali domestici e chiesto che i due animali guida presenti fossero fatti scendere. Quando le è stato spiegato che gli stessi non potevano essere allontanati, ha quindi preteso che le fosse fatta un’iniezione per alleviare i sintomi della sua patologia. Il personale di bordo le ha però fatto presente che, senza un certificato medico, che la passeggera non aveva, non era autorizzato a farle iniezioni. La donna sarebbe dovuta scendere: non poteva volare dopo aver segnalato una condizione sanitaria potenzialmente mortale. Al suo rifiuto sono saliti a bordo gli agenti.

«I nostri regolamenti stabiliscono che a un cliente (senza un certificato medico) può essere negato l’imbarco se segnala una reazione allergica mortale e non può volare in sicurezza con un animale a bordo», ha dichiarato Southwest Airlines in un comunicato. «Il nostro equipaggio ha fatto ripetuti tentativi di spiegare la situazione alla cliente, ma lei ha comunque rifiutato di lasciare l’aereo e sono stati quindi coinvolti gli agenti», ha continuato. La compagnia si è comunque scusata per il trattamento riservato da questi ultimi alla passeggera.

L’allergia mortale non è la sola difficoltà lamentata dalla donna. Mentre veniva allontanata dagli agenti, ha infatti asserito di essere incinta e di avere un padre che doveva essere sottoposto a un intervento chirurgico a Los Angeles. Nel video si sentono gli altri passeggeri invitarla a seguire le indicazioni del personale di bordo e degli agenti, chi con più empatia, chi meno. «Fagli vedere che stai camminando», le suggerisce una. «Dio, signora. Scenda dall’aereo! Dopo depositerà un reclamo», la supplica un altro uno.

Nbc News non è riuscito a sentire la donna allontanata dal velivolo per un commento.

L'aereo è partito per Los Angeles senza la passeggera con 45 minuti di ritardo.

Commenti
 
Traccia 2 anni fa su tio
Ma una persona con un'allergia potenzialmente mortale al pelo degli animali non porta con se un'iniezione in caso di shock anafilattico o perlomeno un certificato medico? Strana storia....
pontsort 2 anni fa su tio
@Traccia Hanno aggiunto che diceva di essere in cinta e che il padre doveva essere operato.... A me sembra una mitomane.
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-10-24 05:01:23 | 91.208.130.87