MODNO
26.09.2017 - 17:110

Oms: morbillo debellato in 42 paesi

GINEVRA - Nel 79% della regione europea dell'Oms, un'area corrispondente a 42 paesi su 53, il morbillo non è più endemico. Lo comunica l'ufficio continentale dell'Organizzazione, che ha fatto il punto dopo una riunione della commissione istituita per la verifica dell'eliminazione di questa malattia e della rosolia.

Gli ultimi paesi ad aver interrotto la trasmissione del morbillo da almeno un anno sono Austria, Germania, Kyrgizystan, Polonia, Federazione Russa, Svizzera e Turchia. Per quanto riguarda la rosolia sono 37 i paesi in cui non è più endemica, e gli ultimi a raggiungere il traguardo sono stati Bulgaria e Kyrgyzistan.

Per quanto riguarda i paesi che hanno invece eliminato le malattie, cioè non hanno casi autoctoni da almeno tre anni, sono 33 sia per il morbillo che per la rosolia. In Italia entrambe le patologie sono ancora considerate endemiche. La copertura media della prima dose del vaccino per il morbillo è risultata nel continente del 93% nel 2016, con 25 stati sotto la soglia 'di sicurezza' del 95%.

«Nonostante i progressi in molti paesi - sottolinea però il documento - oltre 11mila casi di morbillo sono stati riportati quest'anno nella regione. La maggior parte dei focolai è avvenuta nei paesi dove ancora la malattia è endemica, ma alcuni importati si sono verificati in paesi dove non c'era più trasmissione».
 
 

Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-12-09 05:57:50 | 91.208.130.87